/ Attualità

Attualità | 31 luglio 2022, 18:09

Isde: «Salute dei vercellesi: riduttivo parlare del solo fumo come causa di rischio»

Intervento dopo la nota sulla ricerca presentata giovedì alla Commissione comunale

Isde: «Salute dei vercellesi: riduttivo parlare del solo fumo come causa di rischio»

Riceviamo e pubblichiamo.

Nell'apprendere la pubblicazione dello studio descrittivo di mortalità da parte dell'Asl di Vercelli riteniamo come Isde di chiarire alcuni aspetti. Nella banca dati delle pubblicazioni scientifiche pubmed sono disponibili fin dal 2007 analisi epidemiologiche che mostrano come il territorio dell'Asl Vc e il capoluogo presentino incrementi di mortalità e ricovero per diverse cause quali colon retto, tumori cerebrali  neoplasie del sangue A seguire ,come la buona ricerca prevede, si è approfondito attraverso studi di analisi spaziale, coorte e in ultimo con il rec (referto epidemiologico comunale) per comprendere maggiormente le cause.

Tali indagini raffinate hanno permesso di individuare all'interno del capoluogo zone a maggior rischio di malattia in quanto vicinali a siti inquinati o esposti alle immissioni dell'ex inceneritore (vedi studi Arpa 2015 e Osav 2018) e di affermare che gli incrementi epidemiologici non possono essere attribuiti superficialmente al solo consumo di sigaretta. Una nota di precisazione la richiede il rec che è una metodica molto semplice in quanto attuabile con i soli dati di mortalità complessiva e anonimi che può fornire un Comune unitamente a quelli anagrafici stratificati per sezione di censimento che a Vercelli città sono oltre 500.

In conclusione crediamo che le conoscenze epidemiologiche acquisite sul territorio vercellese devono essere adoperate per studi che possano veramente identificare le diverse cause nell'insorgenza delle malattie (ad es.studi caso-controllo) e soprattutto permettere l'attivazione di programmi di monitoraggio nelle aree cittadine che come abbiamo mostrato noi di Isde nel rec di gennaio 2022 presentano una precocità di mortalità.

Proprio alla luce di tali considerazioni e osservazioni ribadiamo che non riteniamo positivo l'insediamento dell'impianto a pallet la cui ricaduta immissiva andrà nuovamente a impattare nell'area sud del capoluogo che ancora oggi mostra una situazione di fragilità sanitaria meritevole di attenzione.

Comitato Scientifico Isde Vc

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore