/ Sport

Sport | 16 aprile 2023, 20:07

Engas Hockey Vercelli chiude la regular season di A1 al settimo posto

Scontro diretto decivo con il Bassano, vinto stasera per 2-3. ora preliminari di playoff con il Monza.

I ragazzi di Engas Hockey Vercelli festeggiano dopo una rete segnata stasera a Bassano (foto di Ilaria Pozaato)

I ragazzi di Engas Hockey Vercelli festeggiano dopo una rete segnata stasera a Bassano (foto di Ilaria Pozaato)

Engas Hockey Vercelli chiude la stagione regolare di A1 conquistando il settimo posto in classifica. Partita multiforme: primo tempo super intenso, con cambi di fronte continui e in cui HV non trasforma due tiri diretti e chiude sotto di un gol. La seconda frazione ha due volti: quello luminoso per il Vercelli, ritornato in pista determinato e implacabile: a diciotto dal termine, infatti, grazie ad una tripletta di Zucchetti, ha ribaltato il risultato portandosi sull’1-3. Sembra fatta: Bassano accusa le reti incassate, è spento e perso. Poi, a dieci dal termine, le carte si rimescolano: cartellino blu per proteste a Tataranni e i padroni di casa si portano ad un solo gol di distanza con Muglia. Redivivi, i veneti danno battaglia: il finale è tesissimo anche perchè entrambe le squadre sono a 9 falli commessi. Per primo è il Bassano ad arrivare al bonus, ma Tataranni fallisce il tiro diretto. La tensione è palpabile e dura sino all’ultimo secondo di match: quando ne mancano sei, anche HV arriva al decimo fallo. Muglia batte la punizione ad uno: Verona, sempre impeccabile e decisivo, salva il risultato.

HV raggiunge Bassano a quota 41 punti ma, grazie agli scontri diretti (4-4 a Vercelli e il 2-3 di stasera) agguanta il settimo posto in classifica.

Ora i ragazzi di Crudeli sono attesi dal preliminare di play off in cui incontreranno Teamservicecar Monza: andata in terra lombarda, mercoledì 19 aprile, ritorno a Vercelli sabato 22 aprile.

Primo tempo: la prima occasione è del Bassano con Baggio, la difesa vercellese sventa. Poi, Verona respinge un tiro centrale, da lontano, di Muglia. Poi, Amato dalla destra scocca un diagonale, largo.  Segue un’iniziativa di HV condotta da Neves che passa a Canet che viene anticipato da Veludo. Poi, due ripartenze consecutive: prima dei nerogialloverdi con Canet e per il Bassano con Muglia, entrambi sfumati. Al settimo, cartellino blu per Amato del Bassano che stende Neves, Tataranni si porta a battere il tiro ad uno: il capitano tenta un prima alza e schiaccia, Veludo ribatte e il Tata ne tenta un secondo da posizione più laterale, ma senza passare. Si resta 0-0, con due minuti di power play per Vercelli, ma sono i padroni di casa a rendersi subito pericolosi con Pozzato che, in contropiede, va al tiro, Verona para. La parità numerica viene ristabilita. Poi, Scuccato, servito da Sgaria, giunge al tiro dalla destra, ma la sua conclusione si infrange su Verona. Al decimo, grande chance  per Zucchetti neutralizzata di spalla da Veludo: sulla sua respinta, parte il contropiede del Bassano con Muglia dalla destra che poi si accentra e, dalla tre quarti, infila Verona per l’1-0. Subito dopo, sempre Muglia tenta un’alza e schiaccia, su cui Verona è reattivo. Poi, girata molto insidiosa  in area di Tataranni , con la pallina a finire alta di poco. Subito dopo, Amato stende Zucchetti: cartellino blu. Neves batte il tiro diretto, con Veludo bravo a restare in piedi e chiudere lo specchio della porta. Per HV ci sono due nuovi minuti di superiorità numerica. Veludo para su Oruste. Immediatamente dopo, cartellino blu per Canet. Scuccato batte il tiro diretto, con Verona a dirgli di no con la gamba alta. Segue un minuto scarso di power play per i veneti: qui il Bassano ha una chance con una combinazione fra De Palo e Baggio, su cui Verona interviene. Al sedicesimo, Zucchetti resiste ad una carica, prosegue nella sua iniziativa e va al tiro, cogliendo il palo. Poi, tiro pesante di Scuccato, su cui Verona si fa trovare pronto. Immediatamente dopo, è Muglia ad avere un’occasione per i suoi. Poi, Tataranni si gira in posizione abbassandosi in area avversaria, trovando Veludo attento. A seguire, Oruste passa a Zucchiatti che si infila in un varco della difesa avversaria, Veludo para. Quando mancano sei minuti alla prima sirena; Sgaria perde l’attimo decisivo in area avversaria mentre era in possesso palla in posizione favorevole. Due minuti dopo, giocata ipnotica e di fino di Neves che, però, non incanta Veludo. Poi, Verona chiude su un’improvvisa conclusione di Pozzato. A seguire, Oruste si gira e tira, andando alto. Ancora Zucchetti ci prova, stavolta dalla destra, Veludo chiude. Si va al riposo sulla’1-0 per il Bassano.

Secondo tempo: dopo un minuto e mezzo, Muglia impegna Verona. Poi, HV giunge al pareggio: Oruste riparte e passa a Tataranni che, dalla sinistra, serve Zucchetti, il quale insacca. Il raddoppio giunge solo dopo un minuto, sempre su ripartenza: Neves passa a Zucchetti che  taglia profondo in area e si ripete in rete. Bassano tenta la reazione con Scuccato, Verona è reattivo. Al sesto, dalla metà campo destra, ancora Zucchetti fa partire un siluro dei suoi che vale il terzo gol per HV e la tripletta personale. Poi, Verona para su Pozzato. A seguire, è Veludo ad intervenire su Canet. Pozzato ruba palla nella propria area per poi portarsi sino davanti a Verona, che controlla senza problemi. A seguire, Canet ruba pallina e passa a Oruste sulla destra, Veludo para e si ripete su Tataranni una manciata di secondi a seguire.  Quando mancano dieci minuti al termine, Tataranni subisce un doloroso colpo ad un braccio, si lamenta col direttore di gara e viene sanzionato con il cartellino blu per proteste. Bassano ci prova prima con Baggio e poi con Muglia. Proprio Muglia, servito da Scuccato, fa fruttare il power play accorcia le distanza con un diagonale dalla sinistra: siamo 3 a 2. A seguire, sempre lui, chiama Verona ad un altro importante intervento. Segue un’enorme possibilità per il Bassano: Muglia passa a Pozzato che tira un diagonale, Verona si distende e para. Quando mancano cinque minuti e mezzo al termine, entrambe le squadre hanno commesso nove falli. Verona, para su una girata di Baggio. Al ventesimo, Bassano commette il decimo fallo: Tataranni si incarica del tiro ad uno, Veludo para. Poi, Scuccato tira da fuori, lo fa anche Zucchetti. Il finale è tesissimo Dopo una pausa a causa di una carica su Verona,. Amato ci prova con un rasoterra, il portiere nerogialloverde respinge. A sei secondi dal termine, HV con Zucchetti commette il decimo fallo di squadra. Muglia batte il tiro ad uno, Verona para, salva la vittoria e HV termina la stagione regolare al settimo posto. 

TABELLINO

Ubroker Bassano: 32 Veludo (p), 2 Amato (C), 4 Sgaria, 5 Pozzato, 6 De Palo, 7 Baggio, 9 Muglia, 20 Geremia, 58 Scuccato, 80 Pozzato Allenatore: Miguel Viterbo Engas Hockey Vercelli: 85 Verona (p), 7 Oruste, 8 Tataranni (C), 11 Petrocchi, 18 Zucchiatti, 74 Neves, 77 Cardani, 84 Zucchetti, 99 Canet, 88 Raffa (p). Allenatore: Roberto Crudeli

Arbitri: Louis Antony di Breganze e Alfonso Rago di Bari

RETI

1°T -14’33 Muglia (Bassano) 1-0  2°T: -23’19 Zucchetti (HV) 1-1 -22’24 Zucchetti (HV) 1-2: -18’22 Zucchetti (HV) 1-3; -9’00 Muglia (Bassano) 3-2

Cartellini blu: 1°T -18’40 Amato (Bassano); -12’42 Amato (Bassano); -11’41 Canet (HV): -10’31 Tataranni (HV) 

Computo finale falli: Bassano 11, HV 10

Elisa Rubertelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore