/ Sport

Sport | 28 gennaio 2023, 22:58

Engas Hockey Vercelli batte Telea Medical Sandrigo 5-4 al Palapregnolato

Partita dominata per più di tre quarti da HV che poi accusa un calo psicologico a 8' dalla fine, riuscendo comunque ad imporsi

Nela foto di Ilaria Pozzato, un'esultanza dei giocatori di Engas Hockey Vercelli dopo una rete segnata questa sera al Palapregnolato

Nela foto di Ilaria Pozzato, un'esultanza dei giocatori di Engas Hockey Vercelli dopo una rete segnata questa sera al Palapregnolato

Engas Hockey Vercelli batte in casa Telea Medical Sandrigo per 5-4. Seconda vittoria consecutiva dei ragazzi di Roberto Crudeli che conducono la partita con solidità di gioco e di manovra, avendola in pugno sino ad otto minuti dal termine. Qui, il match si complica improvvisamente e in modo inatteso con un calo di natura psicologica: Sandrigo si riporta sotto fino una rete di distanza, ma HV resiste, producendo comunque gioco. Dal lato del Sandrigo, primo tempo interpretato male, secondo meglio e in crescita costante  con il merito di crederci e mettere tutto fino all’ultimo. 

Positiva e di peso, in casa Engas, la possibilità di poter ruotare gli uomini, soprattutto nel primo tempo, grazie ad una migliore condizione fisica della squadra. A questo proposito, da segnalare un bellissimo gol di Oruste, in ripresa dopo il lungo infortunio. Altra buona nota della serata, stavolta in prospettiva futura: il debutto in panchina del giovane Alessandro Cardani, proveniente dall’organico di B di HV. La società, infatti, da qui in poi, ogni settimana aggiungerà in panchina un giovane al proprio organico di A1.

Guardando alla classifica, Engas consolida l’ottava posizione con 25 punti. Prossimo turno sabato sera, 4 febbraio, con CGC Viareggio in trasferta, attualmente dodicesimo a dieci punti (con una partita in meno, dato che oggi si è giocata solo HV-Sandrigo nella massima serie).

Primo tempo: HV si schiera con Verona, Tataranni, Zucchetti, Canet e Neves; Sandrigo con Català, Lazzarotto, Miguelez, Diquigiovanni e Thiel. Il match si avvia su ritmi intensi, HV nei primi due minuti conclude più volte con Neves, mentre il Sandrigo si rende pericoloso prima con Miguelez e poi con Thiel, tiri entrambi neutralizzati da Verona. Al quinto, azione insistita dell’Engas che giunge doppiamente alla conclusione, inizialmente con Neves forte da lontano e poi con Canet centrale dal bordo esterno dell’area: in ambo le circostanze, Català para. Poco dopo, insidiosa doppia deviazione di Tataranni sotto la porta veneta. Una manciata di secondi a seguire, HV va in vantaggio su una ripartenza: Neves la conduce velocemente dalla fascia sinistra e poi mette in mezzo per Canet che tira di prima insaccando l’1-0. I nerogialloverdi sfiorano il raddoppio subito con un’azione a specchio della precedente, in cui Canet e Neves si invertono nei ruoli: Català para col gambale la conclusione del portoghese. Sandrigo risponde con una buona iniziativa di Thiel, bloccata da Verona. Subito dopo, ancora Canet passa a Tataranni al vertice sinistro dell’area avversaria: il capitano manca di poco la deviazione. Al decimo, entra Oruste. Subito, Brendolin scocca un fendente dalla fascia destra, Verona lo neutralizza. Lo stesso estremo difensore vercellese si ripete su Diquigiovanni che aveva tirato conquistando una pallina rimasta ferma in area. All’undicesimo, HV raddoppia, di nuovo su contropiede, con Neves a servire Oruste: l’argentino, entrando in area avversaria dalla sinistra, fa battere la pallina sulla pista e poi, su rimbalzo, spiazza Català, realizzando una rete di davvero pregevole fattura. Piemontesi ancora pericolosi immediatamente dopo con Neves  che tenta un’alza e schiaccia di fronte al portiere del Sandrigo.  Al tredicesimo, grande occasione ancora per Neves che parte da solo in contropiede per vie centrali trovandosi solo di fronte a Català: la sua conclusione, però, è alta. Entra Zucchiatti fra le fila della quadra di Crudeli. Per il Sandrigo, esce Thiel e fa il suo ingresso in pista il capitano Poletto. Su azione, gli ospiti concludono con Brendolin, trovando pronto Verona. A stretto giro, lo stesso portiere di HV risponde di casco ad un tracciante dalla destra, sempre di Brendolin. Entra Petrocchi per l’Engas. Poi, Miguelez tira da lontano, Verona è pronto. Al ventunesimo, HV si porta sul 3 a 0 con un incredibile tiro di Zucchetti che lo scocca addirittura da dietro la linea di metà campo. Al termine di un’azione insistita, Neves si rende molto insidioso, con Català a chiudere l’angolo destro della propria porta. Subito dopo, lo stesso portoghese conclude con un’alza e schiaccia che esce di poco. La prima frazione termina sul 3-0.

Secondo tempo: subito Neves va al tiro, Català chiude. Sul lato opposto, bello spunto di Thiel che passa a Brendolin: Verona para in allungo. Poco dopo, contropiede portato avanti da Neves sulla destra che serve Tataranni, ben piazzato al lato opposto: il capitano perde l’attimo per il tiro. Al settimo, HV cala il poker: Neves mette, dalla sinistra, un assist per Tataranni che si trova centralmente sotto rete, il materano tira forte, la pallina prima prende la traversa poi scende in gol. Al nono minuto, Sandrigo segna su un contropiede condotto da tre suoi giocatori e finalizzato in gol da Thiel. In questa fase di partita, gli schemi saltano e le azioni di entrambe le compagini sono disordinate e imprevedibili. Poco dopo, Tataranni solo davanti a Català tenta, senza fortuna, un pallonetto. Neves, dopo aver girato dietro la porta avversaria, serve Canet su cui Català compie una buonissima parata. Dopo un timeout, il match ritorna più “ordinato”. Subito dopo, Català fatica non poco a togliere dall’angolo sinistro della sua porta una pallina rimasta pericolosamente lì dopo un tiro di Zucchetti. Quando mancano undici minuti al termine, rigore per il Sandrigo a seguito di un intervento improvvido a pallina lontana, di Zucchiatti su Miguelez. Brendolin si incarica della battuta: Verona si supera parando quattro volte, fra prima battuta e tentativi sempre di Brendolin sulle varie ribattute. A seguire, conclusione di Thiel parata dal portiere nerogialloverde. Al sedicesimo, Zucchiatti si fa perdonare l’errore precedente partendo dalla propria area, conducendo un solido contropiede e servendo Tataranni che infila il 5 a 1 con un’alza e schiaccia. Al ventesimo, su contropiede il Sandrigo riduce le distanze: Lazzarotto si invola dalla metà campo destra e serve in centro area Diquigiovanni che segna il secondo gol per la formazione veneta. Un minuto e mezzo dopo, altro gol degli ospiti, stavolta ad opera di Thiel che agguanta una pallina in area e la deposita in rete con una veloce girata dall’angolo destro della porta di Verona. L’Engas su azione prolungata, giunge al tiro con Tataranni, su cui Català para. Subito dopo, quando manca poco più di un minuto alla sirena finale, Sandrigo si porta sul -1: su azione confusa, segna il quarto gol con Miguelez. Poi, Tataranni serve Zucchetti che va al tiro, Català para. Gli ospiti tentano il tutto per tutto togliendo il portiere a 34 secondi dal termine e Brendolin impegna Verona. La partita termina sul 5 -4. 

TABELLINO

Formazioni: Engas Hockey Vercelli: 85 Verona in porta, 7 Oruste, 8 Tataranni (C), 11 Petrocchi, 18 Zucchiatti, 74 Neves, 77 Cardani, 84 Zucchetti, 99 Canet, 88 Raffa Allenatore: Roberto Crudeli Telea Medical Sandrigo: 54 Català fra i pali, 3 Brendolin, 6 Poletto (C), 7 Miguelez Melendrez, 8 Contro, 11 Rigon, 21 Thiel, 34 Lazzarotto, 77 Diquigiovanni, 12 Bernardelli. Allenatore: Franco Vanzo

Arbitri: Alessandro Eccelsi e Giorgio Fontana  

RETI: 1°T -18’22 Canet (HV) 1-0; -14’27 Oruste (HV) 2-0; -4’33 Zucchetti (HV) 3-0 2°T -18’34 Tataranni (HV) 4-0; -16’12 Thiel (Sandrigo) 4-1; -8’47 Tataranni (HV) 5-1; -5’37 Diquigiovanni (Sandrigo) 5-2; -3’57 Thiel (Sandrigo) 5-3; -1’16 Miguelez (Sandrigo) 5-4

Cartellini blu: nessuno

Computo falli finale: HV 8 - Sandrigo 9

Elisa Rubertelli

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore