/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 04 dicembre 2022, 16:37

Pro Vercelli-Pordenone 2-0 (Della Morte bussa 2 volte...)

Il buon ritorno di Clemente, e una difesa con Cristini, Perrotta e Anastasio tutti all'altezza della sfida con i neroverdi.

Della Morte attorniato dai compagni dopo il gol (F. LUSSOSO)

Della Morte attorniato dai compagni dopo il gol (F. LUSSOSO)

Della Morte bussa due volte e la Pro Vercelli supera 2-0 la capolista Pordenone al termine di un'ottima prestazione dei bianchi che contro una delle favorite alla promozione diretta sfoggiano una delle migliori gare stagionali, se non altro per grinta, carattere e concentrazione. Contro una squadra "robusta" mister Paci vara un undici altrettanto solido, lasciando in panchina Comi e Vergara preferendo Arrighini e Mustacchio in attacco con un Della Morte, particolarmente ispirato. A centrocampo Emmanuello rientra full time come vertice alto di un rombo che ha in Calvano il terminale. Si rivede dal 1' anche Clemente dopo il lungo stop, in difesa con Cristini, Perrotta e Anastasio tutti all'altezza della sfida con i neroverdi di Mimmo Di Carlo.
Il Pordenone presenta subito le credenziali da prima della classe e al 1' Candellone chiama Rizzo a una deviazione in angolo. La replica della Pro al 12' con Emmanuello che, ricevuto il pallone da Della Morte, all'altezza dei sedici metri calcia alto sulla traversa. Al 19' una punizione di Torrasi viene neutralizzata senza problemi da Rizzo. Al 24' ancora Candellone pericoloso nell'area vercellese, ma la difesa fa buona guardia e salva. Il Pordenone cerca di fare la partita ma la Pro controlla e con il trascorrere dei minuti prende sempre più le misure ai friulani e si rende pericoloso con Della Morte che al 25', parte sulla destra, si accentra e chiama Martinez alla parata. Un'azione che, in qualche modo anticipa quello che sta per accadere. E' il 30' quando la Pro sblocca il match: assolo di Anastasio sull'out sinistro, perfetto centro in area dove Della Morte supera con un sinistro al volo Martinez 1-0. La Pro capisce il momento e va vicina al raddoppio al 35' quando Mustacchio in area calibra un destro preciso che obbliga il portiere friulano a respingere con una mano. Il pubblico della curva rumoreggia per un intervento su Arrighini (sulla linea o immediatamente fuori) su cui l'arbitro lascia correre. Tre minuti dopo ancora Mustacchio dal limite trova pronto Martinez. Il tempo si chiude con le ammonizioni di Dubickas e Saco. Ripresa con Di Carlo che prova ad alzare il baricentro inserendo giocatori con caratteristiche offensive come Pinato e Piscopo. E la capolista dimostra subito d'avere un altro piglio: dopo pochi secondi ospiti pericolosi: Pinato che mette un pallone in mezzo all'area che vede Anastasio giocare d'anticipo su Dubickas. I neroverdi  e i saltatori della Pro devono fare gli straordinari in area. Angoli senza esito. Al 55' Calvano (tra i migliori) esce per un infortunio, entra Iezzi. Al 57' la Pro raddoppia con una prodezza di Della Morte che dal limite addomestica col mancino il pallone e al volo lo scaraventa nell'angolo alla sinistra di Martinez: applausi 2-0. La reazione del Pordenone è in un tiro di Giorico parato da Rizzo. Al 63' pericoloso in area Pro: cross dalla sinistra Piscopo, tiro al volo di Giorico, Cristini sulla linea salva a Rizzo superato. I neroverdi premono. Tanti angoli e conclusioni dal limite su cui sono pronti alla respinta i difensori bianchi. Al 71' ultimo cambio ospite con Deli per Dubickas. Il Pordenone in avanti ma con poco ordine: i bianchi sembrano controllare: in contropiede al 74' Saco al volo dal lato destro dell'area su centro di Vergara: fuori di poco. Passano i minuti: Pordenone sempre più disordinato, bianchi sempre più in controllo tengo palla lontano dalla propria tre quarti. Entra anche Guindo: standing ovation per Della Morte. 88' Punizione dai 20 metri di Burrai: Rizzo sventa in angolo. 5' di recupero nei quali i bianchi possono gestire e gustarsi tra gli applausi del pubblico il successo su una delle grandi.


PRO VERCELLI (4-3-3): Rizzo; Clemente, Cristini, Perrotta, Anastasio; Emmanuello, Calvano (53' Iezzi), Saco; Della Morte (82' Guindo), Arrighini (63' Comi), Mustacchio (63' Vergara).
In panchina. Valentini, Lancellotti, Gatto, Gheza, Renault, Febbrasio, Silvestro, Grbic.
Allenatore: Paci.

PORDENONE (4-3-1-2): Martinez; Bruscagin, Pirrello, Giorico, Ingrosso (46' Piscopo); Torrasi (60' Burrari), Bassoli, Biondi (46' Pinato); Zammarini; Candellone (60' Palombi), Dubickas (71' Deli).
In panchina. Festa, Giust, Ajeti, Maset, La Rosa.
Allenatore: Di Carlo.

ARBITRO: Collu di Cagliari.

RETI: 30' Della Morte, 58' Della Morte.

NOTE: pomeriggio piovoso e freddo. Spettatori 712 spettatori (abbonati 620) per un incasso di 3872 euro. Ammonito; Dubickas, Saco, Rizzo, Vergara. Calci d'angolo 10-2 per il Pordenone: Recupero 2',5'. 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore