/ Sport

Sport | 02 ottobre 2022, 00:12

Engas Hockey Vercelli, mister Punset: "Giocare bene e perdere non serve a niente"

Diogo Neves: "Dobbiamo essere più coesi e partire in contropiede per far male"

In alto a sinistra, mister Sergi Punset. In basso a destra, Diogo Neves

In alto a sinistra, mister Sergi Punset. In basso a destra, Diogo Neves

L’analisi di mister Sergi Punset, dopo la sconfitta casalinga di Engas Hockey Vercelli per 1-6 con Tierre Chimica Montebello, è in chiaroscuro, ma non tradisce lo spirito costruttivo del team: “Alla fine giocare bene e perdere non serve a niente. Non ho niente da ridire sull’atteggiamento in pista della squadra, della sua cattiveria ed aggressività perché ha dato tutto. Vero, però, che in certi momenti non abbiamo gestito bene: serviva un gioco più tranquillo, non cercare la porta con velocità. Montebello ha fatto il suo gioco, proprio come già accaduto sia contro di noi che col Follonica: si mette indietro con una difesa molto chiusa e vicina alla porta, praticamente posizionata all’interno dell’area. Poi, hanno un portiere che oggi ha parato tutto. Non credo ci troveremo di fronte ad un’altra partita del genere, perché non ci sono tante squadre che si propongono nello stesso modo del Montebello. Lavoreremo per gestire meglio questo avversario nel secondo girone. I miei giocatori hanno dato tutto e fatto bene, ma abbiamo commesso quattro o cinque errori e il Montebello ha segnato sei reti. Manca tantissimo alla fine della regular season, siamo solo alla terza giornata, ma dobbiamo prendere questo match come un monito per gestire meglio le partite, soprattutto a livello di testa. Non meritavamo questo punteggio, ma lo sport e l’hockey sono così; ora ci rimettiamo sotto, perché sia mercoledì a Sandrigo che sabato con il Viareggio sarà durissima.”

Accurata e molto lucida la lettura della partita di Diogo Neves: “Sapevamo di trovare una squadra molto chiusa in difesa e con un gran portiere; abbiamo studiato e scelto di fare una difesa aggressiva, lasciandoli giocare poco in attacco. Purtroppo il Montebello ha approfittato subito dei nostri errori in difesa ed abbiamo pagato troppo caro nel primo tempo subendo tre gol e dopo non siamo più riusciti a girare la partita. Noi possiamo fare meglio davanti al portiere ma, soprattutto, non possiamo commettere errori così in difesa: dobbiamo essere più coesi e partire dal contropiede per fare male. Match così servono anche per fare esperienza, ovviamente perdiamo tre punti pesanti che avremmo voluto portare a casa. Non è stata la nostra serata, ma questo ci fa anche crescere: bisogna continuare a lavorare e pensare già a mercoledì, alla trasferta col Sandrigo”

Elisa Rubertelli

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore