/ Attualità

Attualità | 29 settembre 2022, 15:13

Alzheimer: conto alla rovescia per l'inaugurazione del Centro Diurno

Ultimati i lavori di ristrutturazione dell'immobile di via Tripoli sul quale la Fondazione Cr Vercelli ha investito 2 milioni e mezzo di euro

Alzheimer: conto alla rovescia per l'inaugurazione del Centro Diurno

Missione quasi compiuta. A circa tre anni dalla presentazione del progetto, i lavori per la realizzazione del Centro Diurno “Fondazione CR Vercelli” per i malati di Alzheimer sono pressoché ultimati e l’inaugurazione è prevista entro la fine dell’anno.

Vercellese e Valsesia si troveranno così a poter usufruire di un vero e proprio presidio assistenziale d’avanguardia sanitaria, un piccolo gioiello destinato a dare sollievo e concreta collaborazione alle famiglie in difficoltà.

La sede si trova in via Tripoli 31, nell'immobile acquistato dalla Fondazione e totalmente ristrutturato e riqualificato nel rispetto dei requisiti strutturali, impiantistici e organizzativi previsti per i locali a uso sanitario. Un progetto importante, nel quale la Fondazione ha investito circa 2milioni e 500 mila euro per poter garantire una struttura in grado di ottenere standard altissimi di accoglienza.

«Il Centro Diurno “Fondazione CR Vercelli” - spiega il presidente, Aldo Casalini – è stato predisposto per accogliere sino a 25 persone, fornirà una copertura settimanale costante e potrà contare su sale di riposo, laboratori, palestra, mensa e percorsi esterni ricavati nel parco della villa. Per la gestione della struttura, il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha individuato nella società cooperativa “La Cometa Assistenza”, già operativa nel settore dell’assistenza e dotata di operatori socio sanitari e di medici specialisti della malattia, il soggetto dotato della necessaria professionalità per lo svolgimento delle attività. Non bisogna inoltre dimenticare il fondamentale contributo che verrà fornito dal sempre lodevole impegno dell’A.V.M.A. - Associazione Vercellese Malati di Alzheimer. Non resta che dare il via alla struttura ricettiva, e questo avverrà davvero a breve e, vorrei sottolineare, pur con le difficoltà insorte nel settore dell’edilizia, sostanzialmente entro i tempi programmati».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore