/ Attualità

Attualità | 19 settembre 2022, 11:35

LuganoMusica: presentato il prestigioso cartellone della nuova stagione

Concerto inaugurale domenica 25 settembre con Emanuel Tjeknavorian che dirigerà i Wiener Symphoniker 

LuganoMusica: presentato il prestigioso cartellone della nuova stagione

Un vero e proprio "parterre de roi" il cartellone della nuova stagione 2022/2023 di LuganoMusica, presentato qualche giorno fa al LAC dal suo direttore artistico, Etienne Reymond, di fronte a una Hall gremita. Il pubblico in sala ha apprezzato non solo la qualità delle proposte ma è stato ulteriormente deliziato da un breve ma intenso recital di due giovani talenti ticinesi: il violoncellista Milo Ferrazzini e la pianista Sophie Holma.

<<Volendo delineare alcuni aspetti peculiari del nuovo cartellone - spiega Reymond - non si può che sottolineare la presenza di alcuni tra i più importanti giovani direttori del panorama internazionale: maestri che, nonostante un’età quasi tenera, hanno già saputo affermarsi su scala internazionale per la raffinatezza del lavoro interpretativo>>

Il primo in ordine di "apparizione" sarà Emmanuel Tjeknavoiran, al quale è affidato il gran concerto inaugurale del 25 settembre alla direzione dei super blasonati Wiener Symphoniker.

Classe 1995, viennese ma con origini armene, è cresciuto in una famiglia di grandi musicisti: il padre, Loris Haykasi Tjeknavorian, compositore e direttore d’orchestra iraniano-armeno ha guidato per molti anni l’Armenian Philharmonic Orchestra, la madre pianista professionista.

Emmanuel si afferma giovanissimo come violinista a livello mondiale, ha solcato i palcoscenici più importanti (fra i quali lo stesso LAC) e a settembre dello scorso anno ha dato l'addio al violino per dedicarsi interamente alla direzione. Con risultati eccellenti, come si può ben vedere.

LuganoMusica ha scelto per la sua stagione molti nomi fra i più talentuosi direttori di nuova generazione, i "grandi di domani", accompagnati da orchestre tra le più prestigiose in Europa. Oltre a Tjeknavoiran si esibiranno Klaus Mäkelä, Lahav Shani, Santtu-Matias Rouvali. Anche Renaud Capuçon – che non è certo nuovo al pubblico del festival - si presenterà al LAC per la prima volta nel ruolo di direttore, con la “sua” Orchestre de Chambre de Lausanne.

<<Altre première - prosegue nella presentazione il direttore artistico - sono la presenza di tre eminenti orchestre continentali: l’Orchestra reale del Concertgebouw di Amsterdam, la Philharmonia Orchestra di Londra e la Rotterdam Philharmonic Orchestra.Graditissimi ritorni sono invece quelli dei Wiener Symphoniker, dell’Orchestre de Paris, della Budapest Festival Orchestra con Iván Fischer, dell’Orchestra Mozart con Daniele Gatti, del Giardino Armonico con Giovanni Antonini, del Concert des Nations con Jordi Savall, di Beatrice Rana, dello scintillante duo Alexandre Tharaud/Jean-Guihen Queyras e di Daniel Harding che, nel 2019, aveva saputo entusiasmarci alla testa dei Berliner Philharmoniker>>

Nomi eccellenti anche per i solisti, definiti da Reymond un vero e proprio “all star team” dell’interpretazione pianistica del nostro presente":: si alterneranno sul palcoscenico Rudolf Buchbinder, Maurizio Pollini, Arkadij Volodos’, Yefim Bronfman, Katia e Marielle Labèque, Francesco Piemontesi e il giovanissimo Seong-Jin Cho.

Un altro aspetto caro a LuganoMusica è il rapporto con la realtà artistica locale, assai ricca, che nulla concede a una sottrazione del valore che l'aggettivo "locale" potrebbe indurre a fare, a cominciare dallo stesso Piemontesi.

Ma non solo: Diego Fasolis con I Barocchisti e Luca Pianca con l’Ensemble Claudiana sono regolarmente presenti nei più prestigiosi cartelloni internazionali.

Un programma musicale di altissima qualità che prevede non solo concerti sinfonici o da camera ma anche attività di divulgazione musicale, ensemble degli illustri solisti, in due differenti programmi che diventeranno ricordi indelebili di questa splendida stagione nata sotto tante buone stelle.

Per ulteriori dettagli sulla nuova stagione visitate il sito www.luganomusica.ch

Rita Francios

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore