/ Cronaca

Cronaca | 13 gennaio 2022, 06:30

Pellet fantasma: 96 famiglie truffate, 90mila euro svaniti

A chiusura dell'indagine i Carabinieri di Gattinara hanno denunciato due persone

Pellet fantasma: 96 famiglie truffate, 90mila euro svaniti

Sono 96 le famiglie della zona gattinarese e della vicina Valsesia vittime della truffa del pellet. Dopo aver versato il denaro per acquistare il combustibile da una società con sede operativa nella città del vino e che già l'anno precedente aveva rifonito un certo numero di clienti, questa volta si sono ritrovati con un pugno di mosche in mano. E con l'unica consolazione di sapere che i carabinieri hanno identificato e denunciato per truffa due persone che avrebbero tirato le fila dell'operazione. 

Decisamente ingente il danno accertato: circa 90mila euro il denaro che i due sospetti avrebbero intascato come anticipo attraverso pagamenti in contanti o tramite ricariche su una prepagata, prima di sparire dalla circolazione e rendersi irreperibili. Dalla parte delle vittime, vuol dire un danno medio di 700 euro, ma che in alcuni casi ha raggiunto anche i 1500.

leggi anche: PELLET FANTASMA: DENUNCIA A GATTINARA

La vicenda, che era venuta alla luce lo scorso autunno, ha visto l'indagine condotta dai Carabinieri della Stazione di Gattinara concludersi nelle settimane successive con l'individuazione e la denuncia di due persone e rappresenta, per la zona del gattinarese, una delle colossali truffe messe a segno negli ultimi decenni.

«Il primo anno - commenta il capitano Annalisa Menga, alla guida della Compagnia Carabinieri di Borgosesia - la società aveva regolarmente consegnato il materiale acquistato dalle famiglie contribuendo a creare un clima di fiducia e anche un certo giro di affari intorno alla società. Lo scorso autunno, invece, una volta incassate le somme il magazzino è rimasto vuoto e i referenti sono divenuti irreperibili».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore