/ Attualità

Attualità | 11 gennaio 2022, 13:04

Per Sant'Antonio torna la benedizione degli animali

Il tradizionale appuntamento si sposta in Santa Maria Maggiore (per rispettare le regole anti covid)

Per Sant'Antonio torna la benedizione degli animali

Tornano la tradizionale festa di Sant'Antonio Abate con la benedizione degli animali. Ma, vista la situazione epidemiologica, le celebrazioni si spostano dalla chiesetta dell'omonima confraternita alla ben più ampia concattedrale di Santa Maria Maggiore.

L'appuntamento è per lunedì 17 gennaio, giorno in cui ricorre la festa di Sant'Antonio abate, detto anche il Grande, padre dei monaci e asceta del deserto. E’ tradizione che il santo patrono degli animali domestici venga ogni anno ricordato già a partire dai giorni precedenti la ricorrenza con funzioni quotidiane che culminano, nel giorno a lui dedicato, con la benedizioni degli animali e la distribuzione del pane benedetto.

«Queste funzioni - spiegano dalla Confraternita - sono sempre state celebrate nella chiesa dedicata al Santo e sede dell’omonima Confraternita, in vicolo Sant'Antonio; quest’anno la ricorrenza sarà invece celebrata nella chiesa di Santa Maria Maggiore, in via Duomo, più grande e quindi, pur nell’osservanza delle regole di distanziamento imposte dalla normativa sanitaria vigente, capace di ospitare un maggior numero di persone e di piccoli animali rispetto all’altra.

Come si ricorderà, lo scorso anno, e per la prima volta da che si ha traccia di questa ricorrenza negli annali della Confraternita, a causa della fase pandemica acuta la festa era stata annullata.

«Quest’anno – dice il priore della Confraternita, Giulio Pretti – abbiamo voluto riprendere la tradizione mettendo in essere quelle modifiche necessarie a garantire la sicurezza dei partecipati nel rispetto delle regole anti-Covid. Le funzioni saranno quindi concentrate in una sola giornata, quella di lunedì 17 gennaio, e si svolgeranno nella chiesa concattedrale di Santa Maria Maggiore anziché nella chiesa di Sant'Antonio».

Questo è il programma della giornata: alle 10 benedizione del pane e inizio della sua distribuzione; alle 11 benedizione degli animali; alle 16 distribuzione del pane benedetto; alle 17 benedizione degli animali e infine, alle 18, celebrazione della messa officiata da mons. Giuseppe Cavallone.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore