/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 21 febbraio 2021, 17:50

Le pagelle della Pro vista contro l'Olbia

In troppi hanno giocato al di sotto delle loro potenzialità

Auriletto, il migliore dei bianchi, oggi

Auriletto, il migliore dei bianchi, oggi

SARO: 6,5
Una buona parata, d'istinto, è la conferma che tra i pali è fortissimo, forse il migliore del girone. Sulle uscite se la cava, mentre in fase di disimpegno e impostazione a volte è un po' troppo precipitoso.

 

PARODI: 6
Una buona gara, ordinata. Ha ben contenuto Ragatzu.

 

MASI: 5,5
Qualche incertezza e qualche errore, che non son cose da lui.

 

AURILETTO: 7
Il migliore del reparto arretrato, uno dei migliori, oggi.

 

CLEMENTE: 5,5
Qualche affondo, qualche cross, ma non è il giocatore che va ai duecento all'ora (espressione cara a Modesto) di alcuni mesi fa.

 

AWUA: 5,5
Alterna cose ottime (ripartenze, contrasti, anche aperture veloci) a errori che non vanno commessi.

 

EMMANUELLO: 6
Una buona gara alla ricerca del gol che non è arrivato.

 

IEZZI: 5,5
Un primo tempo tutto sommato buono, si spegne un po' nella ripresa. Era giusto farlo rifiatare.

 

ROLANDO: 5,5
Qualche bella giocata, qualche palla persa; non era in giornata.

 

ZERBIN: 6
Qualche spunto, ma anche lui ha fatto fatica ad affondare e liberarsi dalle marcature dell'Olbia.

 

COSTANTINO: 5,5
Si è visto poco, ma va anche detto che non ha ricevuto grandi palle in area.

 

NIELSEN: 6,5
Con lui in campo, ma si sa, c'è più ordine.

 

COMI: 6
Poco servito, giocato con la consueta generosità, spaziando e cercando palla. Ma l'Olbia chiudeva ogni varco.

 

GATTO: 6.5
L'unico che ha impresso un po' di vivacità alle azioni offensive.

 

DELLA MORTE: n.g.

MEZZONI: n.g.

 

MODESTO: 7

E' arrivato un pari, ma è anche il decimo risultato utile consecutivo. Purtroppo è venuto meno il gioco sulle fasce: né Zerbin e Iezzi, a sinistra, né Rolando e Clemente, a destra, sono stati devastanti. Succede. L'Olbia ha arginato bene le folate offensive dei bianchi che, forse, hanno pagato la prestazione (super) contro la Juventus U23. Le sostituzioni fatte dal mister hanno migliorato le cose, ma l'Olbia, soprattutto in fascia, ha chiuso ogni varco. Il punto comunque significa una cosa: che il campionato è duro e livellato, e che restare in fascia alta facile non è. Modesto, però, ci proverà e dalla squadra otterrà il massimo.

 

 

 

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore