/ Attualità

Attualità | 16 maggio 2017, 15:03

Comitato di vigilanza sul nucleare: designato il nuovo presidente

CONFERME E VOLTI NUOVI DOPO L'ASSEMBLEA SVOLTA SABATO AL TEATRO CIVICO DI TRINO

Comitato di vigilanza sul nucleare: designato il nuovo presidente

Nel pomeriggio di sabato 13 maggio al Teatro Civico di Trino si è svolta l'assemblea del Comitato di vigilanza sul nucleare, che - fondato nel 2014 - raccoglie cittadini di Trino, Saluggia, Casale, del Vercellese e del Monferrato interessati a “esigere e dare trasparenza ed informazione sui percorsi di smantellamento del nucleare” nei siti di Trino e Saluggia.

Dopo la relazione del presidente uscente Fausto Cognasso e alcuni interventi degli iscritti sulla situazione delle attività nucleari nel nostro territorio, su alcuni recenti avvenimenti (l'«Open gate» organizzato da Sogin e la riunione della Commissione comunale sugli impianti Wot e Sicomor previsti nel sito di Trino) e su ruolo e strategie del Comitato, si è proceduto al rinnovo dell'esecutivo e dell'ufficio di presidenza.

Sono stati confermati Fausto Cognasso di Trino (che però, dopo tre anni, ha chiesto un avvicendamento nel ruolo di presidente), delegato del Comitato nella Commissione comunale per la disattivazione della centrale “Fermi”; Vittorio Giordano di Casale Monferrato e Morena Bertuol di Ronsecco. In sostituzione dei componenti dell'esecutivo uscente che non si sono ricandidati, l'assemblea ha designato Giuseppe Dellavalle di Vercelli, Umberto Lorini di Saluggia, Sara Moiso di Trino e Odile Nazart di Casale Monferrato, coadiuvati da Giuliana De Gasperi di Trino - che continuerà ad occuparsi di segreteria e tesoreria - e da Maurizio Belluati, che cura la parte social e comunicazioni del Comitato.

Quale presidente e portavoce è stato designato Umberto Lorini; vicepresidente, con delega all'area legale, Sara Moiso.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore