/ Attualità

Attualità | 31 gennaio 2024, 07:22

Fiera in Campo: la vetrina delle innovazioni in un mondo agricolo "sotto attacco"

Le novità dell'edizione numero 45 della manifestazione targata Anga

Fiera in Campo: la vetrina delle innovazioni in un mondo agricolo "sotto attacco"

Conto alla rovescia per la 45° edizione della Fiera in Campo: dal 23 al 25 febbraio, il Centro Fiere di Caresanablot apre le pore all'innovazione tecnologica applicato alla risicoltura, con oltre 120 espositori, prove in campo e momenti di dibattito durante i quali i riflettori saranno puntati sui problemi dell'agricoltura di oggi.

Organizzata da Anga Vercelli-Biella, la manifestazione arriva in un momento in cui l'agricoltura europea è scossa dalla proteste e si trova costretta ad affrontare un momento di grande difficoltà. I giovani di Confagricoltura, però, guardano avanti, alla tecnologia e all'innovazione.

«La Fiera si apre venerdì come con il convegno su problemi e sfide del mondo risicolo. In particolare verrà presentato il carbon farming, un'opportunità per gli agricoltori europei - spiega Giacomo Mezza, presidente di Anga Vercelli e Biella -. Si parlerà di bilanci dell'azienda risicola a cura dell'Associazione laureati in agraria e, si saranno gli interventi della presidente di Ente Risi, Natalia Bobba e del presidente nazionale di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti». Attesi anche i ministri dell'Agricoltura e dell'Ambiente, il presidente Alberto Cirio e le autorità locali.

Novità dell'anno sarà la "Settimana del riso" con il coinvolgimento di ristorazione, enti pubblici e mondo del volontariato culturale in iniziative che accendano i riflettori sul territorio: a offrire le prime anticipazioni il presidente di Confagricoltura Vercelli Biella Benedetto Coppo che ha sottolineato anche la collaborazione con l'Università del Piemonte orientale per un convegno incentrato sul riso nell'alimentazione e l'apporto che il cereale può dare alla dieta mediterranea. I partner saranno Ascom, Mundi Riso e Fai e Camera di commercio. Main sponsor dell'edizione 2024 della Fiera è la ditta Nicolello Francesco srl di Cavaglià, concessionario per i marchi Fendt, Valtra e Lemken, mentre lo sponsor tecnico sarà Topcon Agriculture, Zurich Bank è lo sponsor istituzionale e Agricola Perazzo & Bresciani sponsor secondario.

Sabato e domenica l'apertura al pubblico è dalle 8,30 alle 18, con due sessioni di prove in campo. Nel salone Monterosa, spazio al modellismo con la decima edizione della mostra. I biglietti sono in prevendita sul circuito Live Ticket: l'attesa, come tutti gli anni, è molto alta per un evento capace di portare a Vercelli tra le 15 e le 20mila persone in tre giorni.

«La Fiera è nata per offrire una vetrina sull'innovazione e si mantiene fedele a questa sua vocazione - aggiunge Lella Bassignana, direttore regionale di Confagricoltura -. Ma il nostro territorio, in questo periodo, sta affrontando anche molti altri problemi. Oggi abbiamo inviato la lettera al presidente Cirio, agli assessori Protopapa, Marnati e Poggio sul tema del deposito delle scorie nucleari. Non è ammissibile una struttura del genere nel cuore delle Grange vercellesi, in un territorio che ha già dovuto subire due centrali».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore