/ Borgosesia

Borgosesia | 18 ottobre 2022, 13:28

«Abbandono dei rifiuti: sforzo inutile... tanto le telecamere vi identificano»

Borgosesia, l'ultimo caso davanti ai cancelli del centro Seso di Plello.

«Abbandono dei rifiuti: sforzo inutile... tanto le telecamere vi identificano»

Arrivano di notte con fare circospetto, leggono il cartello con le regole per lo smaltimento corretto, controllano bene tutti i divieti… e poi lasciano fuori dall’isola ecologica di Plello i loro rifiuti e se ne vanno. Ma le telecamere registrano tutto e i responsabili il giorno dopo vengono rintracciati e sanzionati. Questo è quanto accaduto qualche sera fa a Borgosesia, episodio che fa il paio con un altro fatto analogo accaduto nell’estate, quando una signora ha fatto parecchi km per arrivare in un bosco borgosesiano e disfarsi dei suoi rifiuti… salvo poi essere anche lei identificata e multata dalla Polizia Municipale grazie alla fitta rete di telecamere installata sul territorio comunale.

«Purtroppo, ogni tanto registriamo questo tipo di comportamenti – commenta Marisa Varacalli, amministratore unico di Seso Ambiente – che oltre a essere civicamente deprecabili, sono anche inutili: basta chiamare Seso e i nostri uffici indicheranno ai cittadini la soluzione migliore per smaltire i rifiuti, di qualsiasi tipo essi siano. Abbandonare i rifiuti nell’ambiente, o nei pressi dell’isola ecologica – aggiunge Varacalli - è illegale e chi viene “beccato” va incontro a sanzioni considerevoli».

I servizi offerti da Seso, società in house del Comune di Borgosesia, sono molteplici e convenienti: componendo il numero 0163.23490 (interno 5 o 7) con 15 euro, Seso ritira gli ingombranti a domicilio, oppure questi possono essere conferiti gratuitamente all’Isola di Plello concordando l’orario con gli operatori; ci sono poi altre comode soluzioni, come la prenotazione del mezzo Seso che può sostare fino a 24 ore al domicilio del cittadino che abbia necessità di smaltire ingombranti e poi viene ritirato direttamente dal personale dell’azienda. 

«È fondamentale rendersi conto che lo smaltimento corretto dei rifiuti è indispensabile per salvaguardare l’ambiente naturale, il decoro del nostro territorio e anche il risparmio sulle bollette – aggiunge Marisa Varacalli – dobbiamo esserne tutti consapevoli, non è più il tempo di “fare i furbi”, atteggiamenti come quelli a cui abbiamo assistito nei giorni scorsi sono davvero anacronistici: mi appello al senso civico dei miei concittadini, che nella stragrande maggioranza dimostrano buonsenso e capacità di rispettare le regole, affinché episodi spiacevoli come quelli accaduti non si ripetano e tutti siano consapevoli che ognuno di noi deve fare la propria parte per il bene della collettività».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore