/ Politica

Politica | 13 agosto 2022, 14:30

Riva Vercellotti: record di presenze in Consiglio Regionale

Dal 1° luglio 2019 al 30 giugno 2022, su 1071 riunioni tra Consiglio Regionale e 7 Commissioni permanenti, è stato presente 835 volte.

Riva Vercellotti

Riva Vercellotti

«Ho solo svolto con “diligenza e onore”, come recita la nostra Costituzione, il compito affidatomi dai cittadini, cosciente del fatto che serve non solo la presenza, ma anche la qualità della presenza.»

Lo dichiara il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Carlo Riva Vercellotti, da quanto emerge dall’analisi dei dati relativi all'attività dei consiglieri regionali del Piemonte nei primi tre anni dell’attuale legislatura.

Quasi l’80% delle presenze dal 1° luglio 2019 al 30 giugno 2022, su 1071 riunioni tra Consiglio Regionale e 7 Commissioni permanenti, Riva Vercellotti è stato presente 835 volte. Un record per il consigliere Carlo Riva Vercellotti (FDI) che si classifica al secondo posto per partecipazioni totali tra i cinquanta consiglieri di Palazzo Lascaris.

 

«Sono sempre stato abituato ad onorare al meglio il ruolo che mi è stato conferito per il rispetto che nutro nei confronti dei cittadini; loro hanno la sacrosanta aspettativa di sapere che le persone votate ed elette danno il massimo dell’impegno e il valore di quest’impegno - prosegue Riva Vercellotti - è stato anche presidiare ogni commissione, anche laddove non ero componente, perché è importante studiare ogni atto, dare il contributo per migliorarlo nell’interesse dei nostri territori: dalle pulizia dei fiumi, al dissesto, alla tutela dell’ambiente, alle strade, al sostegno del turismo, delle imprese e dell’agricoltura, ad una serie di interventi sulla sanità regionale.»

 

«La presenza da sola non basta di certo - precisa Riva Vercellotti - serve serietà, responsabilità, così anche svolgere un ruolo attivo e costruttivo, valorizzando e capitalizzando al massimo la possibilità di rappresentare un territorio. L’attuale sistema regionale, peraltro, non prevede più rimborsi o indennità aggiuntive per la partecipazione alle Commissioni: per questo vado orgoglioso della scelta di fare bene il proprio lavoro che è solo personale ed a cui ho collegato un’intensa attività: la presidenza della Commissione Bilancio - sottolinea Riva Vercellotti - è delicata perché si tratta di scrivere e controllare tutte le norme finanziarie, dovendo seguire gli indirizzi della Corte dei Conti nel rimettere in sicurezza e ordine i disastrati conti regionali; a questa devo aggiungere 4 ordini del giorno come primo firmatario su temi ambientali, una decina di emendamenti presentatati ed approvati su svariati provvedimenti normativi, 15 interrogazioni rivolte alla Giunta su temi di attualità o di interesse per il territorio; 87 interventi in Aula tra relazioni, interventi, illustrazioni e dichiarazioni di voto. Soprattutto, due leggi approvate dal Consiglio e che portano la mia firma: una in campo culturale/sportivo sull’istituzione della giornata del Quadrilatero piemontese e una in ambito sanitario sulla prevenzione e cura dei disturbi dell’alimentazione. A queste si unisce - continua Riva Vercellotti - il primo testo unico della legislatura di cui sono il primo firmatario: “Disposizioni coordinate in materia di tutela degli animali d’affezione”, all’esame di Commissione che, oltre a rappresentare una legge vicina alle nuove e diffuse sensibilità sul tema del benessere animale, conferma che delegiferare, semplificare, riordinare la confusa legislazione regionale si può e si deve fare perché non servono più leggi, ma più buone leggi.»

 

«Devo infine ringraziare - conclude Riva Vercellotti -il mio partito, Fratelli d’Italia, che mi ha seguito e supportato in tante battaglie per il nostro territorio.»

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore