/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 13 dicembre 2021, 13:00

Pareggiano le prime tre, Lerda riporta i tre punti a Vercelli

Il commento della diciottesima giornata del campionato di Serie C girone A

Pareggiano le prime tre, Lerda riporta i tre punti a Vercelli

Si è concluso il diciottesimo turno del campionato di Serie C girone A. Finisce a reti inviolate il big match tra Padova e Südtirol, crolla il Renate, vince la Triestina, rimonta la Juve U23 e finalmente torna alla vittoria (dopo una lunga assenza) la nuova Pro Vercelli guidata da Mister Lerda. Andiamo, nel dettaglio, a commentare i risultati al termine dei novanta minuti di gioco.

Le dieci sfide

Ad aprire le danze è stata la clamorosa sconfitta casalinga dell’Albinoleffe contro il Legnago Salus per 1-2. A passare in vantaggio sono proprio i padroni di casa, al minuto 30, con Tomaselli. Il Legnago sistema i conti al minuto con Jualito Gomez e con Contini, al minuti 57, ribalta il risultato. Al termine della gara i padroni di casa restano a 23 punti e si collocano ottavi, ospiti che invece – dopo la quinta vittoria stagionale – salgono a quota 18 e si posizionano sedicesimi. Pareggiano 0-0 Mantova (prossimo avversario della Pro Vercelli) e Pro Patria: al termine della gara i padroni di casa si collocano diciassettesimi (con 17 punti) e gli ospiti, sempre con 17 punti, si posizionano diciottesimi. Finisce in pareggio per 1-1 il match tra Feralpisalò e Padova. Luca Miracoli, al minuto 30, porta in vantaggio la Feralpi ma quando tutto sembra finito gli ospiti – al minuto 88 – conquistano e realizzano un fondamentale calcio di rigore. Dal dischetto il lituano Dubickas è freddo e regala il pareggio al Piacenza. Dopo il triplice fischio, la Feralpi si colloca terza a quota 36. Ospiti che, con 21 punti, vanno ad occupare. – momentaneamente – la dodicesima posizione.

Dopo una lunga assenza torna alla vittoria, in trasferta, per 0-2 la Pro Vercelli che supera il Fiorenzuola. I vercellesi partono subito fortissimo e Bunino, dopo 10 giri di orologio, sblocca il match. Il raddoppio, che arriva solo 4 minuti dopo, porta la firma del fantasista Rolando. I padroni di casa, nonostante la nona sconfitta stagionale, restano a quota 19 punti e si collocano quindicesimi. Tornano in zona Playoff i ragazzi di Mister Lerda: 23 punti e nona posizione in classifica. Vince in rimonta in casa per 2-1 la Juventus U23 contro il Trento. A passare in vantaggio sono gli ospiti con Pasquato dopo nemmeno due minuti di gara. La Juve, seppur con difficoltà, acciuffa il pareggio al minuto 78 con Compagnon e si regala i tre punti con Miretti (minuto 87). Dopo la settima vittoria stagionale, i bianconeri volano a quota 24 e si piazzano settimi. Ospiti che, con 20 punti, raggiungono la quattordicesima posizione. Finisce in pareggio, a reti bianche, il big match tra Padova e Südtirol. Nella gara che aveva il profumo della Serie B non si stabilisce una principale candidata alla promozione. I veneti, padroni di casa, restano secondi e salgono a quota 38 (a 6 punti di distanza dalla capolista). Il Südtirol resta prima in solitaria a quota 44 punti, va ribadito che in 18 giornate i primi della classe hanno concesso solamente 5 reti.

Vince in casa la mina vagante Pergolettese che supera, per 1-0, il sicuramente più attrezzato Renate. A decidere la gara, al minuto 78, è l’attaccante classe 2000 Matias Fonseca. Dopo i tre punti, i padroni di casa salgono a quota 21 e trovano la tredicesima posizione. Capitolo diverso per il Renate che, nonostante la sconfitta, resta quarto a quota 36. Vince in trasferta per 0-2 la Virtus Verona che affossa la Pro Sesto. A sbloccare la gara ci pensa Lonardi al minuto 21, il definitivo raddoppio porta la firma di Domenico Danti (minuto 63). Al termine dell’incontro i padron idi casa restano penultimi a quota 14, gli ospiti invece volano a quota 24 e si collocano sesti.

Vince e convince il Lecco in trasferta che affossa per 1-4 il Seregno. Ad aprire le danze è Giudici (minuto 7), il raddoppio porta la firma del fantasista Iocolano (minuto 11) e Petrovic cala il tris al dodicesimo. Ma non è finita: Celjak, al settantesimo, chiude definitivamente la gara realizzando il quarto gol. Nel finale di gara, al minuto 86, Cortesi sigla il gol della bandiera ma non serve a nulla: i padroni di casa restano a quota 22 e si collocano undicesimi. Dopo la vittoria il Lecco torna in zona Playoff: decimo posto e 23 punti. A chiudere la giornata è la vittoria per 2-1 della Triestina contro la Giana Erminio: Ligi, al minuto 24, porta in vantaggio i padroni di casa e Guido Gómez – al minuto 27 – sigla il raddoppio. Gli ospiti, dal dischetto, con Perna, al minuto 79, hanno la possibilità di riaprire la gara ma non basta: 2-1 il finale. La Triestina, con 30 punti, vola al quinto posto in classifica. Momento sempre più difficile per la Giana: nona sconfitta stagionale, solamente 13 punti raccolti ed ultimo posto in classifica.

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore