/ Cronaca

Cronaca | 20 aprile 2021, 09:44

Restano ai domiciliari il colonnello della Finanza e il suo autista

Nell'interrogatorio di garanzia i due militari hanno risposto alle domande del Gip e dei magistrati

Il colonnello Fabrizio Nicoletti

Il colonnello Fabrizio Nicoletti

Restano ai domiciliari il colonnello della Guardia di Finanza Fabrizio Nicoletti e il brigadiere Maurizio La Sala, arrestati lo scorso 8 aprile con accuse che vanno dalla truffa ai danni dello Stato, al falso ideologico, all'abuso d'ufficio al peculato d'uso.

Nei giorni scorsi l'alto ufficiale della Guardia di Finanza e il suo autista sono comparsi davanti al Gip e ai magistrati che conducono l'indagine per l'interrogatorio di garanzia nel corso del quale hanno fornito la propria versione dei fatti.

Al termine del lungo confronto l'avvocato Andrea Corsaro, che rappresenta il colonnello Nicoletti, aveva chiesto la revoca o comunque l'attenuazione delle misure cautelari in atto ma il Gip ha rigettato l'istanza. Resta ai domiciliari anche il brigadiere La Sala per il quale i legali Federica Boggio e Mauro Pigino non avevano avanzato richieste.

Intanto proseguono gli accertamenti disposti dai sostituti procuratori Anna Caffarena e Rosamaria Iera, titolari del fascicolo, dopo il sequestro dei fogli di servizio e dei documenti relativi all'attività lavorativa dei due militari: secondo le accuse, infatti, Nicoletti e La Sala avrebbero ottenuto dallo Stato denaro per missioni lavoratorive in realtà mai eseguite.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore