/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 21 febbraio 2021, 16:50

Pro Vercelli-Olbia 0-0 (Bloccati)

Poche occasioni da gol, squadra un po' stanca

Pro Vercelli-Olbia 0-0 (Bloccati)

Pro Vercelli-Olbia 0-0

 

PRO VERCELLI: Saro; Auriletto, Masi, Parodi; Clemente (Gatto 55'), Awua (Nielsen 55'), Emmanuello, Iezzi (Mezzoni 74'); Rolando (Della Morte 61'), Costantino (Comi 55'), Zerbin. A disposizione: Tintori, Nielsen, Romairone, Comi, Della Morte, Gatto, Esposito, Erradi, Merio, Secondo, Mezzoni. All. Modesto.

OLBIA: Tornaghi; La Rosa, Altare, Emerson, Cadili; Pennington, Lella (Belloni 87'), Biancu; Giandonato; Ragatzu (Cocco 87'), Udoh. A disposizione: Van Der Want, Doratiotto, Cocco, De Marco, Belloni, Marigosu, Secci, Cabras. All. Canzi.

Arbitra il signor Maggio

Ammoniti: Parodi, Auriletto, Iezzi della Pro Vercelli; Pennington, La Rosa, Cocco dell'Olbia.

Primo tempo

Primi cinque minuti. “Non stiamo lì a guardare cosa succede, bisogna scattare indietro” urla il tecnico dell'Olbia, Canzi, quando la Pro Vercelli sta ripartendo. Gara equilibrata nei primi minuti, l'Olbia non si limita a difendersi, anzi, è quella che attacca di più. Già due angoli a zero per i sardi.
12': Rolando guadagna una punizione dal limite, la Pro prova uno schema (Emmanuello a Rolando, palla filtrante per Zerbin in area) che però è neutralizzata dalla difesa ospite.
15': ammonito Parodi.
22': azione insistita dei bianchi, palla a Emmanuello che finta il destro, finta il sinistro e così l'azione sfuma.
23': tiro di Awua, alto (ma almeno ci ha provato).
25': azione telecomandata da Modesto che urla a Rolando “cambia, di là”. Rolando sventaglia sul fronte sinistro per Iezzi, palla ad Emmanuello, tiro, parata di Tornaghi (che all'andata fu uno dei migliori).
38': terza occasione gol. Rolando a Costantino. Penetrazione in area e tiro immediato, che si spegne sul fondo di un metro e più alla destra di Tornaghi.

Secondo tempo
4': primo affondo degli ospiti con tiro di Biancu, sul fondo.
17': Awua perde palla, Giandonato per Udoh, parata d'istinto di Sar, che sventa in angolo. Sul corner, Altare di testa (e smarcato) spreca un gol facile facile.
10': Modesto correi ai ripari: tre cambi. Comi per Costantino, Gatto per Clemente, Nielsen per Awua.
12': Rolando ad Emmanuello, tiro non forte, Torgnaghi para, la palla gli sfugge, Zerbin non arriva in tempo.
14': Nielsen a Gatto, tiro telefonato nella braccia del portiere.
15': fallaccio di La Rosa su Zerbin, giallo.
16': dentro Della Morte, fuori Rolando.
17': punizione di Della Morte, la palla schizza sul polpaccio di Comi.
22': bordata di Nielsen (l'uomo che non tira mai) alta, su azione conseguente ad angolo.
23': giallo ad Auriletto.
24': grande recupero di Auriletto, il migliore dei bianchi, fino a ora.
25': giallo anche per Iezzi.
29': ultimo cambio di Modesto: dentro Mezzoni, fuori Iezzi.
Crampi e dolori vari peri giocatori dell'Olbia, che spera in un punto e quindi perde tempo.
L'ingresso di Gatti ha vivacizzato la manovra della Pro.
Mancano 6 minuti più recupero. Ancora un giocatore dell'Olbia a terra per crampi. Di minuti, ora, ne mancano quattro.
Tre minuti.
43': Gatto guadagna una punizione dal vertice sinistro dell'area. Ci vorrebbe Mammarella. Della Morte a Emmanuello, niente da fare.
Cinque di recupero, pochi in rapporto alla melina fatta dai sardi.

La Pro Vercelli non ha giocato male, schemi a azioni da gol sono state create. Parecchi giocatori hanno un po' deluso, diciamo troppe prestazioni così così.




 

Remo Bassini

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore