/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 18 febbraio 2021, 10:50

Continua a macinare punti la capolista Como, ma La Pro non molla

Crolla invece il Renate - Il commento della venticinquesima giornata del campionato di serie C girone A

Emmanuello

Emmanuello

Si è concluso il turno infrasettimanale, valido per la giornata numero 25, del campionato di Serie C girone A. Al termine dei 90’ di gioco regolamentari si sono registrati risultati importanti che, con ancora 39 punti a disposizione, hanno consolidato certe realtà ed hanno messo in discussione altre situazioni. Andiamo, però, nel dettaglio ad analizzare cos’è successo sui campi.

 

Le emozioni dell’infrasettimanale

Ad aprire la giornata è stata la clamorosa vittoria della Pro Vercelli, in trasferta al Moccagatta, contro la Juventus U23: 0-2 il tabellino al termine dei 90 minuti regolamentari. Ad aprire le danze è stato il laterale Clemente – alla prima rete tra i professionisti – a cui sono bastati 2 minuti per trovare l’angolo vincente per indirizzare il match. A chiudere la gara ci ha pensato (l’ex) Emmanuello – sempre più padrone del centrocampo e cittadino onorario di Vercelli – che, con il suo classico zampino dalla distanza, ha siglato la rete del definitivo raddoppio nel Derby.

I bianconeri restano, seppur sconfitti, in piena corsa per i Playoff: 39 punti e settimo posto in classifica. Situazione ben più rosea per i vercellesi che, in questo momento, mantengono in solitaria il terzo posto: 46 punti, meno uno dal Renate (secondo) e la vetta della classifica è a sole sei distanze; non impossibile, ma sicuramente resta un margine importante quello che separa la Bianche Casacche dal Como capolista.

Pareggia il Novara, in casa, contro il Livorno: 1-1 il risultato finale andato in scena al Piola. È Rossetti, al minuto 37, a portare in vantaggio gli Azzurri. Reagiscono però i toscani che, al minuto 59, con Buglio – freddo dal dischetto degli undici metri - pareggia i conti. Nel match salvezza ad uscirne più sereno è il Novara che, con 27 punti totali, raggiunge il quattordicesimo slot in classifica. Situazione più complessa a Livorno: diciannovesimo posto con 19 punti e Pergolettese – attualmente salva – a sette punti di distanza. Crolla nei minuti di recupero, in casa, l’Olbia nell’altra gara salvezza contro il Piacenza per 2 a 3. I sardi trovano il doppio vantaggio con Cadili (minuto 35) e Ragatzu (minuto 54). Il match sembra finito ma Gonzi, al 72esimo, trova la rete e riapre il match. I minuti finali ribaltano la gara: Corbari al minuto 89 la pareggia e Palma, su rigore al 97esimo, regala 3 punti fondamentali ai suoi. L’Olbia trova la diciassettesima posizione con 23 punti, ospiti invece che – con un bottino totale di 28 punti – trovano più serenità al tredicesimo posto in classifica.

Crolla clamorosamente in casa per 0 a 2 il Renate contro la mina vagante Albinoleffe. Giorgione (minuto 41) e Manconi (minuto 46) regalano la nona vittoria stagionale ai bergamaschi. Il Renate è sfortunato e, anche il tuttofare kabashi, sbaglia il rigore al novantesimo minuto. Al termine del match, i padroni di casa restano secondi (47 punti) ma sentono il fiato sul collo: la Pro di Modesto è a solamente un punto di distanza. Ospiti invece che, con ben 36 punti, trovano il nono posto in classifica. Frenano i Grigi di Mister Moreno Longo che si scontano contro il muro Grosseto: 1-1 il risultato finale. Sono però i padroni di casa, con Sicurella, a portarsi in vantaggio. I Grigi reagiscono nel secondo tempo e trovano la rete del pareggio grazie all’attaccante ex Novara Simone Corazza. I toscani si posizionano all’undicesimo posto con 33 punti. Piemontesi che, con 40 punti, trovano il sesto posto in classifica. Non ancora superato il focolaio di positivi all’interno della Pro Sesto: il match tra Giana Erminio e Pro Sesto è stato rinviato a data da destinarsi.

Situazione sempre più drammatica per la Lucchese che esce sconfitta, in casa, dalla corazzata Pro Patria per 1-2. Nicco (minuto 4) e Brignoli (minuto 7) indirizzano subito il match a favore degli ospiti. I toscani accorciano – con l’ormai certezza Tomi Petrović – ma lo zampino dell’attaccante ex Pro Vercelli non basta: quattordicesima sconfitta stagionale per la Lucchese, ultimo posto e 17 punti totali. Situazione ben diversa per la Pro Patria: ennesima prova difensiva solida (15 reti subite in 25 presenze), quarto posto con 42 punti e Pro Vercelli – ricordiamo terza – a quattro punti di distanza.

È la Carrarese ad uscire soddisfatta e con i tre punti dal Derby toscano contro la Pistoiese per 0-2. L’esperto Abdou Doumbia (minuto 64) apre il match e Marilungo – 3 minuti dopo – lo chiude definitivamente siglando la rete del raddoppio. Sedicesimo posto, con un totale di 25 punti, per la Pistoiese. Ospiti che, con 35 punti, raggiungono la zona Playoff (posizionandosi al decimo posto). Continua a macinare punti la capolista Como che, in trasferta, si impone per 1-2 contro la Pergolettese. Alessio Iovine, al minuto 39, porta in vantaggio i suoi; raddoppia – al minuto 51 – l’ex Pro Vercelli Bellemo. Il centrocampista, però, non è l’unico ex Pro Vercelli a mettere la sua firma durante il match: Kevin Varas, al minuto 79, è freddo dagli undici metri e supera Facchin ed accorcia le distanze. Nonostante la sconfitta la Pergolettese è attualmente salva (con 26 punti): quindicesimo posto in classifica. Capitolo diverso per il Como che resta capolista: risponde bene alla Pro (+6 i punti dai piemontesi) ed allunga sul Renate (ora -5). A chiudere la giornata è stato il pareggio a reti bianche tra Lecco e Pontedera. Nella gara valida per i Playoff, entrambe le formazioni ottengono un punto che smuove la classifica e non modifica gli equilibri: il Lecco con 41 punti trova il quinto posto in classifica, il Pontedera (dopo aver totalizzato 37 punti) si colloca all’ottavo posto in classifica.

 

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore