/ Cronaca

Cronaca | 18 dicembre 2019, 13:00

Casa Vittoria di Caresana: parla la Elleuno

La presidente Anna Villa: "In due anni abbiamo avuto 7 ispezioni dell'Asl e due della Procura che non hanno mai rilevato problemi. Fiduciosi nell'operato della magistratura"

Anna Villa, presidente di Elleuno

Anna Villa, presidente di Elleuno

"Da 30 anni lavoriamo nel settore dell'assistenza di anziani, psichiatrici e minori mettendo al centro del nostro impegno la qualità e il benessere del personale e degli ospiti. Abbiamo preso atto dell'indagine della Procura e delle misure emesse nei confronti degli educatori di Casa Vittoria di Caresana e aspettiamo con fiducia l'esito delle indagini, basandoci comunque sulla presunzione di innocenza". Anna Villa, fondatrice e presidente della cooperativa sociale Elleuno di Casale Monferrato, interviene pubblicamente, nel corso di una conferenza stampa a pochi giorni dall'operazione della Squadra Mobile della Questura che ha portato al sequestro del centro educativo residenziale di Caresana e a misure restrittive nei confronti delle due coordinatrici e di tre educatori. Sullo sfondo pesanti vessazioni e violenze sessuali subite da una delle giovani ospiti, finita nel mirino di altri ragazzi che vivevano nella struttura.

leggi anche: VIOLENZA SESSUALE TRA MINORI: CASA FAMIGLIA SOTTO SEQUESTRO

Precisando "di non voler in alcun modo considerare questo incontro una replica alla magistratura", Villa spiega di "aver preso atto delle misure emesse nei confronti degli operatori, alcuni dei quali lavorano con noi da molti anni e che abbiamo sempre considerato ottimi educatori" e "di attendere che le indagini facciano il proprio corso. Affronteremo serenamente tutto quello che verrà perché abbiamo la consapevolezza del lavoro svolto". 

Nella giornata di mercoledì, intanto, i legali di Elleuno hanno presentato istanza al Tribunale del Riesame per ottenere il dissequestro della Casa Famiglia i cui locali sono, da venerdì mattina, messi sotto sigillo.

Rispetto alla situazione di Casa Vittoria, la presidente della Elleuno precisa che "da 12 anni lavoriamo a stretto contatto con il territorio e mai siamo stati coinvolti in problemi di questo tipo. Anzi, i servizi sociali ci inviano casi particolarmente difficili perché conoscono la qualità del nostro servizio". A dimostrazione dell'operato, Villa elenca i risultati di ispezioni e controlli: "Dal 2015 a Caresana abbiamo avuto 7 ispezioni della Commissione di Vigilanza dell'Asl, due ispezioni della Procura e mai è stata rilevata alcuna problematica. Inoltre siamo sottoposti al controllo degli enti certificatori dal momento che Elleuno è stata la prima cooperativa sociale a ottenere le certificazioni di qualità, sicurezza sui luoghi di lavoro e responsabilità sociale. Questo momento è certamente difficile, ma siamo certi di poterlo superare con serenità".

Rispetto a Casa Vittoria e ai suoi operatori, Villa precisa ancora che ci sono state 244 ore di formazione, 41 visite effettuate dal medico competente, quasi 750 ore di riunione d'equipe con gli operatori. E, sul tema della promiscuità all'interno della struttura, aggiunge che "è la legge a prevedere strutture educative e residenziali miste sia per bambini che per adolescenti". 

fr

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore