/ Cronaca

Cronaca | 31 gennaio 2019, 15:19

Colleghi e sindacati piangono Bruno Bertotti, 42 anni

APERTA UN'INCHIESTA SULLA MORTE DEL PERITO CHIMICO VERCELLESE. PROCLAMATE 24 ORE DI SCIOPERO

Colleghi e sindacati piangono Bruno Bertotti, 42 anni

Si chiamava Bruno Bertotti ed era un perito chimico, il vercellese di 42 anni, dipendente della Ibl I-Pan di Coniolo, morto nella mattina di giovedì, in un drammatico incidente sul lavoro.

leggi anche: INCIDENTE SUL LAVORO: MORTO UN 42ENNE

Secondo quanto è stato finora appurato l'uomo, come tutte le mattine, stava verificando la densità della spalmatrice, una di pressa che cosparge di adesivo i fogli di compensato molto sottili. Un’operazione di pochi secondi che l'uomo, considerato di grande esperienza, faceva sempre.

Per qualche motivo, però, il 42enne è scivolato, finendo sui rulli della pressa del compensato che, in quel momento, era in azione. Il macchinario lo tra schiacchiato e non c'è stato nulla da fare.

Sul corpo di Bruno Bertotti è stata disposta l’autopsia da parte della Procura di Vercelli, che ha aperto un fascicolo sul drammatico incidente.

Intanto i sindacati hanno proclamato 24 ore di sciopero a partire dalle 6 di venerdì mattina.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore