/ Santhiatese

Santhiatese | 10 novembre 2022, 15:11

La Formula 1 va a scuola

Interessante giornata formativa e di orientamento con la Motorsport Technical School di Monza per i ragazzi dell’ITIS “Galileo Galilei” di Santhià.

La Formula 1 va a scuola

SANTHIA’ – E’ stata una mattinata particolare quella di mercoledì 9
novembre per gli alunni delle classi 3°, 4° e 5° sezione Meccanica e
Meccatronica dell’ITIS “Galileo Galileo”: insieme ai loro insegnanti,
infatti, hanno ricevuto la visita di alcuni esperti della Motorsport
Technical school di Monza, la prima scuola di formazione in Italia per
meccanici ed ingegneri nel settore motorsport, con sedi a Lesmo e
presso l’autodromo di Monza.

Dalle 10,30 alle 13 infatti, nell’aula
magna dell’ITIS “Galileo Galilei” di Santhià si è svolta una mattinata
di orientamento voluta ed organizzata dall’amministrazione comunale in
collaborazione con la scuola stessa, rivolta agli allievi più grandi,
in tutto una quarantina di ragazzi: è stata l’occasione, questa, per i
ragazzi per conoscere le attività post diploma che la Motorsport offre
e per conoscere anche Ivano Barletta, già telaista presso il reparto
corse di Ferrari e in seguito capo macchina della Ferrari F1 di
Michael Schumacher, cosa questa che ha suscitato ancor di più
l’entusiasmo dei ragazzi.

Al termine dell’incontro gli studenti hanno
potuto ammirare e toccare con mano una motocicletta “preparata da
corsa” proprio dagli esperti della MTS messa a disposizione per loro
direttamente all’interno dell’aula magna, ponendo tante domande ai
meccanici e a due ex allievi della MTS, che oggi stanno già
collaborando in team ufficiali di Motociclismo e Formula
1.

“Ringraziamo Claudio Pastoris, nostro concittadino ed ex AD della
Sparco Spa, che ci ha messi in contatto con questa interessante realtà
- commenta l’assessore Ferragatta - per questa amministrazione è
fondamentale il futuro dei nostri ragazzi, ecco perché ci siamo messi
in contatto con la scuola sin dai primi giorni di settembre per
organizzare questa interessante mattinata di orientamento, al fine di
mostrare ai ragazzi alcuni sbocchi lavorativi e di approfondimento
accademico post diploma; cercheremo altri spunti simili per continuare
queste attività di orientamento e di contatti con il mondo del
lavoro”.


Anita Santhià

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore