/ Trino

Trino | 05 dicembre 2021, 19:17

Maratona di Trino, Brondello abbatte il record maschile

Un grande ritorno per una prova che mancava nella cittadina da sei anni

Maratona di Trino, Brondello abbatte il record maschile

Lo scorso anno Trino era stata una delle pochissime piazze ad accogliere un evento podistico a dicembre, nel pieno della pandemia. Nella città piemontese si è tornati a correre un anno dopo, in una situazione sempre emergenziale ma comunque più gestibile e per l’occasione il Gp Trinese e il Torball Club hanno raddoppiato la proposta, abbinando alla 15esima Mezza Maratona delle Terre d’Acqua anche il ritorno della gara più lunga, la terza Maratona Città di Trino-SanoRice tornata a ben 6 anni di distanza dall’ultima volta.

Un ritorno salutato dalla vittoria condita da record della corsa frantumato da parte di Andrea Brondello (Asd Dragonero), autore di una gara tutta in solitudine chiusa in 2h24’14”. Sotto il vecchio primato anche Fabio Rinaldi (Dirbano Gas Energy) che ha però accusato un forte ritardo, ben 4’12”, terzo gradino del podio per Andrea Giacomo Secchiero (Atl.Desio) a 14’13”. Fra le donne prima piazza per Ilaria Bergaglio (Atl.Novese) che in 3h10’01 ha prevalso su Francesca Ferraro (Emozioni Sport) staccata di 13’09” e sulla svizzera Laetitia Theytaz a 23’09”.

Un record caduto anche nella prova femminile, con l’etiope Addisalem Belay Tegegn (At.Saluzzo) che ha tenuto fede al pronostico e anche alle prospettive di primato, visto i suoi tempi sulla distanza. La Tegegn ha stracciato il vecchio record portando alla rilevante cifra di 1h12’57”, dopo un’aspra battaglia con un’altra specialista africana, la kenyana Lenah Jerotich (Atl.2005) che in 1h14’30” è scesa anche lei sotto il vecchio record. Terza posizione per l’ex tricolore di maratona Claudia Gelsomino (PBM Bovisio Masciago) in 1h20’03”.

Doppietta kenyana in campo maschile grazie ai due rappresentanti della Pod.Torino, Rodgers Maiyo e Edwin Kibet Kiptoo, classificati nell’ordine con lo stesso tempo di 1h06’43”, terzo Alessandro Boschis (Atl.Gio’ 22 Rivera) in 1h07’09”. Nella Trino che Corre di 6,3 km hanno tagliato per primi il traguardo Edoardo Mazzucco (Atl.Santhià) e Silvia Maria Pasquale (Ortica Team Milano).

Una giornata di grande atletica che ha raccolto oltre 500 corridori al via, provenienti da tutto il Piemonte, dalle regioni vicine ma anche da realtà geograficamente lontane, con Veneto, Friuli, Lazio e addirittura dalla Sicilia meridionale. Uno sforzo, quello degli organizzatori, condiviso in pieno dall’amministrazione comunale che ha spinto per mantenere negli anni questo appuntamento d’inizio dicembre, già proiettato verso il 2022 si spera in condizioni sanitarie ancora migliori e tali da permettere un allargamento del numero dei partecipanti.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore