/ Santhiatese

Santhiatese | 05 ottobre 2021, 09:19

Santhià: il Consiglio che affiancherà la prima sindaca

Tra volti nuovi e conferme "Impegno per Santhià" si dimostra un gruppo coeso e molto apprezzato dagli elettori

Angela Ariotti, prima sindaca eletta a Santhià

Angela Ariotti, prima sindaca eletta a Santhià

Si sono dimostrate assai azzeccate e gradite agli elettori le candidature che hanno affiancato Angela Ariotti nella composizione della lista “Impegno per Santhià”. Tutti gli otto posti di consigliere comunale verranno occupati da persone che hanno raccolto un numero davvero significativo di preferenze personali. Consigliere “anziano” (non certo per età ma per voti raccolti) è Mattia Beccaro, assessore uscente, con 498 preferenze, seguito da Alessandra Ferragatta che ne raccoglie 342. Giorgia Manchovas, sorprendente nuovo ingresso, è la terza eletta con 171 voti. Seguono Agatino Manuella (161), Claudia Ulliana (156), Renzo Bellardone (154), Massimo Carando (132), e Mauro Bedon (110). Non entrano in Consiglio, al momento, Elisa Battù (109), Gabriele Posillipo (109), Tiziana Losego (97), Antonella Rossi (64).

Per la lista “Cambia Santhià insieme a noi” i due seggi andranno a Biagio Munì e Antonio Angeloro che ottiene 255 preferenze. Ma anche in questo caso va rilevata la bella prova di Valentina Morello, giovanissima “figlia d'arte” (il papà Gianmario è sindaco di Balocco, il nonno era stato primo cittadino di San Germano molti anni fa) che raggiunge 224 voti personali.

Nella lista di Alessandro Caprioglio, che conquista un solo seggio con il candidato sindaco, solo Massimiliano Corradini supera quota cento nelle preferenze personali, attestandosi a 129.

Nessun candidato in tripla cifra nella lista guidata da Gilberto Canova che ottiene un seggio per il candidato sindaco stesso.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore