/ Attualità

Attualità | 23 settembre 2020, 21:10

Rione Isola: nuova illuminazione per il sottopasso e lavori ai giardini del Palahockey

Interventi di manutenzione straordinaria dell'area verde e dello sgambatoio del quartiere

Rione Isola: nuova illuminazione per il sottopasso e lavori ai giardini del Palahockey

Sopralluogo stamattina, mercoledì 23 settembre, al Rione Isola da parte del vice sindaco del Comune di Vercelli, Massimo Simion, accompagnato dai consiglieri comunali Romano Lavarino e Franco Vercellino, per la pianificazione di alcuni interventi di manutenzione straordinaria nel parchetto difronte al Pala Pregnolato, nello sguinzagliatoio e nel sottopasso della ferrovia.

«Con i tecnici del Comune abbiamo valutato gli interventi da effettuare in tempi brevi – spiega Simion – abbiamo quindi deciso di procedere, nell’immediato,  alla sostituzione di tutte le panchine che si trovano nei giardini davanti al palazzetto Pregnolato, che ospita le partite di hockey, con l’obiettivo di rendere tutta l’area più accogliente e gradevole; procederemo poi – continua l’amministratore – alla risistemazione dell’area dello sguinzagliatoio, sostituendo la porta d’ingresso e ripristinando la recinzione. Da ultimo, un intervento sia estetico che di sicurezza: interverremo sull’illuminazione del sottopasso ferroviario che conduce al quartiere, in modo che lo si possa attraversare senza timori».

I lavori saranno effettuati nelle prossime settimane, e fanno seguito a quelli già effettuati durante l’estate in via Egitto, dove si trova un nucleo di edilizia popolare: «Siamo intervenuti per la sanificazione ed eliminazione di considerevoli quantità di rifiuti nel complesso di case popolari di via Egitto – spiega ancora Simion - un’operazione massiccia, volta a ripristinare igiene e decoro in quest’area particolarmente degradata. Tale intervento si colloca nell’azione della nostra amministrazione – conclude il vice sindaco Simion – volta a garantire vivibilità e sicurezza in tutta la città, ivi compreso il Rione Isola, per il quale continuiamo a tenere alta la guardia».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore