/ Politica

Politica | 14 novembre 2023, 12:03

Viale Garibaldi, conto alla rovescia per l'avvio dei lavori

Da mercoledì parte il cantiere nella zona di corso Libertà. Ultimo incontro in Comune con commercianti e associazioni di categoria.

Viale Garibaldi, conto alla rovescia per l'avvio dei lavori

I divieti di sosta hanno fatto la loro comparsa. I dehors sono stati smontati e appaiono le prime tracce dell'imminente cantiere di riqualificazione di viale Garibaldi. Conto alla rovescia per i lavori che, da domani, interesseranno il più frequentato tra i viali cittadini.

Lunedì pomeriggio c'è stato l'ultimo incontro tra Comune, associazioni di categoria e commercianti della zona per definire i dettagli di un intervento che verrà eseguito per lotti, partendo da corso Libertà per raggiungere piazza Roma. La prima tranche coinvolge la zona fino a via Marsala (dove verrà realizzata la fontana): si parte con la rimozione dell'asfalto necessaria per eliminare i ristagni d'acqua che rischiano di danneggiare le radici degli olmi siberiani.

«Si è scelto di partire dal lato di corso Libertà per arrecare il minor disagio possibile alle attività che hanno i dehors sul viale - precisa il sindaco, Andrea Corsaro -. Dopo l'allestimento del cantiere, gli stalli per le auto verranno ripristinati: abbiamo ben chiare le esigenze del mondo del commercio, soprattutto in vista dell'imminente periodo natalizio e siamo i primi a voler agevolare in ogni modo il settore».

Il primo intervento sarà relativo alla rimozione dell'asfalto: «E' fondamentale per la salute delle radici degli olmi che, come abbiamo purtroppo visto anche in occasione di alcuni violenti temporali, patiscono le conseguenze dei ristagni d'acqua - spiega il sindaco -. Il lavoro sarà fatto nel minor tempo possibile e con la dovuta attenzione al patrimonio verde».

L'obiettivo dichiarato da Corsaro è di arrivare alla primavera con la parte di viale utilizzata da bar, ristoranti e gelaterie già sistemata per poter poi passare alla riqualificazione della parte nord, dove insistono meno attività.

La viabilità ordinaria non verrà toccata in entrambe le corsie di marcia per tutta la durata del cantiere, mentre la pista ciclabile sarà l'ultimo step dei lavori «Occorre trovare un punto d'equilibrio tra tutte le diverse esigenze - spiega il sindaco -. Certamente ci sarà qualche disagio, come sempre avviene quando si fanno lavori, ma lo sforzo sarà di limitare al massimo i problemi».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore