/ Santhiatese

Santhiatese | 17 novembre 2022, 16:00

I segreti di un buon amministratore

Santhià: i ragazzi della scuola secondaria di primo grado hanno intervistato il sindaco Ariotti per essere preparati ad iniziare il progetto del Consiglio comunale dei ragazzi.

I segreti di un buon amministratore

SANTHIA' -  Al via la nuova edizione del Progetto “Consiglio Comunale dei Ragazzi”: lunedì 14 novembre, i ragazzi della scuola secondaria di primo grado hanno incontrato il sindaco Angela Ariotti per dare il via alla nuova edizione del progetto “Consiglio comunale dei ragazzi”, animato dall'associazione Itaca di Vercelli. Interessante è stato vedere come gli alunni, alcuni dei quali vivranno questa esperienza per la prima volta, abbiano rivolto al primo cittadino una  vera e propria intervista per ottenere da lei tutti i segreti del “buon amministratore”, visto che adesso saranno proprio loro a dover progettare qualcosa di bello per il proprio paese, nell’ottica del bene comune. I ragazzi, oltre ad approfondire il funzionamento di un Ente pubblico, si sono mostrati molto interessati agli aspetti più umani e motivazionali dell’impegno civico, indagando anche le emozioni e le difficoltà di ricoprire una carica così importante.

Lo scorso anno scolastico, i giovani amministratori, su mandato del Comune, hanno progettato un evento dedicato ai coetanei durante la fiera di maggio, installando tappeti elastici e animando una caccia al tesoro per tutta la città. Anche quest’anno verranno coinvolte le classi prime e seconde, oltre ai rappresentanti delle terze, ormai diventate il “Consiglio dei saggi”, grazie alla disponibilità dei docenti coordinati dalla professoressa Daniela Marra. “Quest’anno proporremo ai ragazzi di completare il murales iniziato al parchetto di via Tagliamento, in modo da rendere sempre più bella l’area, trasformando lo spazio in un posto speciale per i giovani”, commenta il vicesindaco Mattia Beccaro.

“Ancora una volta una grande dimostrazione di fiducia da parte degli adulti porterà i ragazzi a credere nelle proprie capacità di decidere per il Bene comune, attivandosi per diventare sempre più dei cittadini protagonisti della loro comunità” affermano gli operatori di Itaca Irene Balegno, Gloria Clerico e Gabriele Cortella che guideranno il progetto.

In seguito al lavoro scolastico, i rappresentanti di tutte le classi si troveranno presso la sala del consiglio comunale per scegliere il progetto definitivo da presentare al sindaco e alla consigliera Giorgia Manchovas che accompagna con passione il lavoro dei giovanissimi. Il CCR è uno strumento partecipativo ed educativo alla base di un’amministrazione del bene comune generata con i cittadini, una responsabilità condivisa che consentirà di sviluppare un nuovo protagonismo tra i più giovani.

 

 

Anita Santhià

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore