/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 01 ottobre 2022, 07:44

Bentornato Scambialibri: sabato al Leone è la festa dei lettori

Dopo i due anni di Covid torna la manifestazione organizzata da "Libriamoci a Vercelli"

Paola Carello e Nicoletta Quintini di Libriamoci a Vercelli e il presidente del Leone, Gianni Mentigazzi

Paola Carello e Nicoletta Quintini di Libriamoci a Vercelli e il presidente del Leone, Gianni Mentigazzi

Torna lo Scambialibri, questa mattina, sabato 1° ottobre, sotto il porticato del cortile del Museo Leone. Dopo i due anni segnati dai Covid, la manifestazione, che richiama appassionati da diverse province del Piemonte e della vicina Lombardia, torna ad animare la città.

A organizzare l'evento, con il patrocinio e la condivisione del Comune, è l'Associazione 'Libriamoci a Vercelli' che, da molte stagioni a questa parte, regala gioie e sorprese agli appassionati.

«Siamo attivi a Vercelli da ormai vent'anni - spiega Paola Carello, che sta per assumere la presidenza dell'associazione - e dopo gli anni del covid è importante riprendere quest'appuntamento. In passato abbiamo avuto lettori provenienti da Biella, Novara e Pavia, ma anche da altre zone del Piemonte e della Lombardia dove, grazie a Internet e a buona strategia del web, la comunicazione giunge puntuale».

A ricordare "le regole del gioco" è la segretaria, Nicoletta Quintini: «Ognuno può presentarsi all’accoglienza e portare con sé fino a 20 libri che potrà scambiare con altri 20 volumi scelti tra le migliaia presenti. Un po’ come succedeva con le figurine di storica memoria… ».
Si parte alle 9,30 e si prosegue fino alle 18: si gira tra i tavoli, si guarda si chiedono consigli, per arrivare a scegliere i libri più vicini al proprio sentire, oppure i più curiosi, i più rari, e via dicendo. Una festa di parole e colori, aperta a chiunque voglia scavare nella narrativa, poesia, saggistica, fantasy, horror, e via di questo passo.

Lo Scambialibri è totalmente gratuito, in un periodo in cui collaborazione e creatività devono, per forza di cose, diventare la regola. 

«Per il Museo Leone è un piacere tornare a ospitare questo evento culturale - commenta il presidente, Gianni Mentigazzi -. Il grande editore Valentino Bompiani diceva che una persona che legge vale per due. Con i tempi che corrono, direi anche per tre... Bentornato Scambialibri, dunque.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore