/ Scuola

Scuola | 06 febbraio 2024, 10:04

Iti Faccio: dall'alleanza tra informatici e aeronautici nasce un software innovativo

Le fase di un progetto che ha visto gli studenti lavorare secondo i principi del "learning by doing"

Iti Faccio: dall'alleanza tra informatici e aeronautici nasce un software innovativo

Si sa che i progetti nascono per rispondere a un bisogno e tentare di creare quello che ancora non esiste ma di cui si sente la necessità. Ed è proprio da un bisogno del docente di Logistica professor Marco Gajetti che nasce la partnership tra il dipartimento di Trasporti Aeronautici e il dipartimento di Informatica dell’ITIG.C. Faccio di Vercelli: Gajetti ha immaginato come sarebbe stato più semplice ed accattivante spiegare ai suoi studenti le varie fasi della procedura di rifornimento di carburante di un aeromobile descrivendone le fasi tramite il pannello di rifornimento di bordo, invece di far apprendere la sequenza di operazioni dalle pagine di un libro di testo. Si è così rivolto alle docenti del dipartimento di Informatica Barbara Pela e Luisa Alberini per individuare alcune “giovani risorse interne” a cui proporre l’attività e far sviluppare internamente all’Iti Faccio un simulatore del pannello, in particolare quello dell’Embraer EMB 170 da 78 posti. In circa tre mesi (120 ore di lavoro) il team composto dagli studenti Simone Chiodo, Edoardo Francese, Alessandro Lucon e Mirko Sarri della 5 a Informatici ha portato a termine con successo il progetto. Il prodotto software realizzato riproduce in versione digitale e interattiva il pannello di controllo posto sull’aeromobile. L’applicazione permette di: agire in modalità touch screen su pulsanti e switch, controllare le quantità di carburante immesse nei serbatoi, seguire (tramite barre di caricamento) le fasi di carico/scarico carburante, creare un report con la sequenza delle operazioni effettuate e confrontarla con la procedura corretta. Non restava che fare un test “sul campo”: venerdì 26 gennaio il team di giovani informatici è salito in cattedra e ha tenuto una breve lezione dimostrativa, presentando il software direttamente alle classi del dipartimento Trasporti e Logistica. È l’ennesima conferma sulla validità didattica della modalità di apprendimento “learning by doing”.

c.s. Iti Faccio Vercelli

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore