/ Politica

Politica | 17 luglio 2022, 19:37

Le professioni sanitarie: «Non è il momento di una crisi al biuio»

Lettera appello ai partiti politici per chiedere di continuare il cammino delle riforme

Le professioni sanitarie: «Non è il momento di una crisi al biuio»

Anche le sigle delle principali istituzioni sanitarie chiedono ai partiti un ripensamento rispetto alla crisi politica in atto, sottolineando i rischi collegati a una crisi di governo al buio. Ecco il testo del documento sottoscritto a livello nazionale.

Riceviamo e pubblichiamo.

Per la sanità italiana non è il tempo di una crisi di governo al buio.

A nome delle donne e degli uomini delle professioni sanitarie e sociosanitarie rivolgiamo un accorato appello all’unità ed alla responsabilità al Presidente Draghi, al Ministro Speranza, a tutte le forze politiche e sociali, ad ogni singolo rappresentante delle Istituzioni.

Non è il tempo di lasciare solo chi, da oltre due anni, con competenza e dedizione, combatte in prima linea la battaglia, ancora in corso, contro la Covid-19.

Non è il tempo di fermare o rallentare lo sforzo straordinario per rendere più forte e moderno il nostro Servizio sanitario nazionale e per portare avanti riforme ed investimenti attesi da anni, di cui potranno beneficiare le persone che hanno bisogno di assistenza e cura.

Le ragioni dell’unità nazionale, di un sforzo comune del nostro Paese, sono rafforzate dalla guerra e dalle sue drammatiche conseguenze economiche e sociali.

Fermarsi adesso, far prevalere le ragioni personali e di parte, sarebbe un errore imperdonabile.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore