/ Scuola

Scuola | 15 aprile 2023, 12:16

Dagli abusi di sostanze alle distrazioni: quanti pericoli per la sicurezza stradale

Gli studenti del Lanino incontrano il personale della Stradale.

Dagli abusi di sostanze alle distrazioni: quanti pericoli per la sicurezza stradale

Noi alunni della classe 4^E Servizi Commerciali dell’Istituto Professionale Lanino, durante le lezioni di Scienze Motorie e Sportive, abbiamo partecipato al progetto “Icaro” in relazione alla sicurezza stradale, promosso dal Ministero della Pubblica Istruzione.
Il progetto è consistito in due incontri, avvenuti rispettivamenteil 23 marzo e  il 13 aprile, con due esponenti della polizia stradale di Vercelli: il vice ispettore Luca  Roncarolo  e l’agente scelto Francesca  Di Leo.
Durante le quattro ore complessive, gli agenti hanno affrontato insieme a noi ragazzi la tematica della sicurezza stradale, illustrando i pericoli che vi potrebbero essere alla guida a seguito di cattive condotte, quali l’abuso di alcol, l’utilizzo di sostanze stupefacenti, l’utilizzo improprio di farmaci o semplicemente la distrazione dovuta, in particolare, all’utilizzo del cellulare.
Le tematiche proposte durante il primo incontro hanno riguardato gli effetti e i pericoli legati all’abuso di alcol e i rischi che si corrono a seguito di una scarsa attenzione ai pericoli della strada, il tutto cercando il più possibile di coinvolgere noi ragazzi attraverso pareri ed esperienze a carattere personale sugli argomenti. In primo luogo si è proceduto spiegando alla classe tutte le diverse tipologie di distrazioni che possono essere di natura cognitiva, personale,  ma anche dovute a fattori ambientali. Sono poi stati proiettati dei video che ritraevano dei soggetti reali coinvolti in incidenti stradali causati dalla distrazione legata  all’uso del cellulare, principale fonte di distrazione al volante.
Successivamente ci hanno spiegato lo stato di ebbrezza, che si manifesta con sintomi quali esaltazione, stordimento, diventando anche un caso patologico. Inoltre hanno menzionato l’etilometro, strumento in dotazione alle forze dell’ordine, grazie al quale viene misurata la concentrazione alcolica presente in un soggetto, esponendo le possibili conseguenze quali sanzioni amministrative o diretta sospensione della patente di guida.
Nel secondo incontro sono state affrontate le tematiche riguardanti le  droghe, il cui uso è illecito (se non per assunzione medica), farmaci o psico-farmaci, il cui utilizzo provoca delle alterazioni che possono incrementare il rischio di essere coinvolti in un incidente stradale. In particolare i relatori,  si sono soffermati sul tema delle droghe, spiegando come i soggetti che ne fanno uso siano perseguibili penalmente ed elencandone i possibili effetti: sonnolenza, alterazione dello stato di coscienza, confusione, alterazione motoria, compromissione dell’attenzione e della concentrazione e la sovrastima delle proprie capacità di guida. In seguito hanno mostrato dei video relativi alla guida condotta da soggetti dopo l’assunzione di determinate droghe, con lo scopo di sensibilizzare sull’argomento.
Gli interventi si sono conclusi con la somministrazione agli studenti di questionari, utili a fissare le conoscenze sui temi precedentemente trattati.
 La classe ha assistito con diligenza ,  molta attenzione e interesse all’esposizione per tutta la durata del progetto, ritenendo interventi come questi di fondamentale importanza per la tutela della sicurezza di ogni utente della strada.
 Un ringraziamento va alla Polizia Stradale di Vercelli e ai relatori che si sono da subito mostrati molto disponibili, preparati sulle tematiche trattate e professionali.
 Sicuramente faremo tesoro delle nozioni apprese e saremo in grado di comportarci più responsabilmente sensibilizzando e responsabilizzando durante le uscite in compagnia anche gli amici.

Alessandro Santo Macchia, Asia Colombo, 4^ E Servizi Commerciali Ipc Lanino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore