/ Tempo libero

Che tempo fa

Cerca nel web

Tempo libero | giovedì 09 novembre 2017, 12:46

Palestro celebra Sommaruga, l'architetto dell'Ossario

DOMENICA VISITA GUIDATA E CONVEGNO SU UNO DEI MAGGIORI ESPONENTI DEL LIBERTY

Palestro celebra Sommaruga, l'architetto dell'Ossario

In occasione del 150° anniversario della nascita e del 100° anniversario della morte del grande architetto lombardo ed indiscusso esponente del liberty Giuseppe Sommaruga, anche Palestro, ove sorge l'ossario ai caduti del 1859, una delle sue prime opere realizzate, intende rendergli degno omaggio con un pomeriggio mirato alla piena conoscenza dell'opera sommarughiana e del sacrario palestrese, organizzato dalla sezione culturale della locale SOMS, in collaborazione con l'Ordine degli Architetti di Pavia.

Dalle ore 14 inizieranno le visite guidate presso l'ossario di Palestro e la registrazione dei partecipanti. Alle ore 15 i lavori si sposteranno presso il Salone Soms di via XXVI Aprile, 10 dove, dopo i saluti istituzionali, si proseguirà l'approfondimento delle opere dell'architetto Sommaruga realizzate ai quattro angoli della Regione Lombardia: il celebre Palazzo Castiglioni di Corso Venezia e Villa Faccanoni Romeo a Milano, il mausoleo e le tre Ville Faccanoni di Sarnico, località sul Lago di Iseo eletta "migliore città del Liberty d'Italia", e le opere varesine, tra cui il famoso Grand Hotel Campo dei Fiori. Nella seconda parte dell'evento dopo una riflessione generale sull'opera di Sommaruga si scenderà sempre più nel dettaglio, prima con un approfondimento sull'attività professionale negli anni '90 dell'800, il decennio che comprende la realizzazione dell'ossario, poi con la trattazione della  "monumentomania" nella seconda metà dell'800 e del clima culturale in cui si inserisce la realizzazione del monumento palestrese e dei suoi omologhi italiani ed infine con la presentazione di alcuni documenti inediti conservati presso l'archivio comunale di Palestro.

Il pomeriggio di studio sarà concluso con una tavola rotonda tra relatori e rappresentanze istituzionali presenti in cui, alla luce delle suggestioni raccolte, si tenterà di tracciare alcune prospettive sulla possibilità di un itinerario turistico-culturale a dimensione regionale sulle opere di Giuseppe Sommaruga.

Tra i relatori, nomi d'eccezione di esperti e studiosi di storia dell'architettura. Parteciperanno l'arch. Pierfrancesco Sacerdoti, ricercatore del Politecnico di Milano e autore di vari testi sul liberty, il dott. Massimo Rossi, conservatore del Museo civico di Sarnico e cultore della materia presso l'Università Cattolica di Brescia, la prof.ssa Albertina Galli, ex docente varesina e guida turistica abilitata, il dott. Marco Tamborini, storico medievista e studioso della regione dei laghi lombardi, nonché direttore scientifico della "Rivista della Società storica varesina", il prof. Massimiliano Savorra, docente e ricercatore universitario, oltre che autore di svariati volumi e articoli sulla storia dell'architettura tra cui la "Storia Visiva dell'architettura italiana 1400-1700" per Electa, e Riccardo Pasquino, architetto palestrese.

L'evento è aperto a tutti e ha ottenuto il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, della Regione Lombardia nell'anno della cultura 2017-2018, della Provincia di Pavia, del Comune di Palestro, di Italia Nostra Lomellina e del FAI delegazione di Pavia.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore