/ Economia

Economia | 14 febbraio 2024, 09:00

Luce e gas, uBroker: "Cresciamo in misura esponenziale e siamo sempre alla ricerca di figure professionali qualificate"

L’impresa piemontese fa il punto sulla transizione energetica e il gap fra la domanda di professionisti e l’offerta al momento disponibile sul mercato del lavoro.

Luce e gas, uBroker: "Cresciamo in misura esponenziale e siamo sempre alla ricerca di figure professionali qualificate"

L’impresa che per prima in Italia ha contribuito ad azzerare le bollette di luce e gas, redistribuendo quelli che sono ormai milioni di sconti in fattura a clienti privati e PMI, prosegue inarrestabile la propria corsa al successo. uBroker SpA ha puntato tutto sull’ampliamento del proprio organico e sulla formazione di quest’ultimo per garantire il miglior servizio di fornitura di energia e un’assistenza al cliente veloce, puntuale e d’eccellenza.

Per farlo, prosegue nel cammino intrapreso in termini di ricerca e valorizzazione di risorse umane capaci, ambiziose, competenti e sanamente motivate a inserirsi in un contesto professionale stimolante e completamente meritocratico, ove merito e proposta costruttiva sono parole chiave di primaria importanza nella filiera delle operations di ‘uBroker SpA’.

Così Cristiano Bilucaglia, Ceo dell’azienda nata nel 2015 a Collegno, nel Torinese: “Non esiste impresa del settore energetico che non sia alla ricerca di figure professionali qualificate. L’Osservatorio per l’energia uBroker ha stilato la classifica delle figure professionali più richieste in questo momento e per i prossimi anni. Secondo l’Istat, nonostante la contrazione dei consumi e i livelli ancora alti di inflazione, quasi il 20% delle imprese italiane lamenta carenza di personale. Il settore energetico, in particolar modo, sta attraversando una fase di evoluzione profonda e veloce. La transizione energetica, infatti, sta creando un gap fra la domanda di professionisti con competenze specifiche e l’offerta al momento disponibile sul mercato del lavoro. Le energie rinnovabili, eolico e fotovoltaico in primis, giocano un ruolo cruciale in questo sviluppo senza precedenti. Basti pensare che, nel solo settore fotovoltaico, la richiesta di professionisti è stimata a 300mila unità entro il 2030”.

Ma c’è di più. Approfondisce ancora il Presidente di ‘uBroker’: “Se “sotto le Feste” molti settori sono arrivati a raddoppiare il numero dei propri dipendenti per coprire richieste e urgenze, nel settore dell’energia 1 figura professionale specializzata su 3 manca tutto l’anno. Un’esigenza, quella di avere a bordo personale altamente qualificato, che non può più essere rimandata. In veste di Osservatorio abbiamo scandagliato e stimato le posizioni più ricercate, non solo durante Feste e Ponti, ma oggi e in prospettiva futura nel settore energetico. Si tratta di vere e proprie “nuove professioni-occasioni” che dovrebbero essere colte dai giovani”.

Tra i profili più ricercati fra le imprese energy figurano il Data Analyst & il Data Scientist (richiesti dal 48% delle aziende), fondamentali per fornire e analizzare i dati da cui dipendono decisioni e strategie.

È poi la volta dei Sustainability Manager (30%) per migliorare comportamenti e processi in modo da garantire una maggiore sostenibilità dell’operato dell’azienda; i Digital & Social Media Marketing Manager (26%) per adeguare la comunicazione dell’azienda ai new media; e i Cybersecurity Specialist (24%), ovvero le sentinelle poste a presidio delle strutture IT delle imprese, ancor più fondamentali in un momento storico di crisi energetica e grandi cambiamenti mondiali.

Infine, ma altrettanto importanti, Sviluppatori e programmatori IT (22%); Customer Success Manager (17%) Data Privacy Specialist e Compliance Specialist (13%) e Data Entry Specialist (10%).

Tutti professionisti che in quest’ultimo anno abbiamo ricercato o continuiamo a cercare grazie alla necessità di dover inserire sempre più risorse qualificate e con competenze specifiche nel nostro team. Sul nostro sito nella sezione “Careers” e su LinkedIn è sempre possibile consultare le posizioni aperte ”, conclude il Presidente Cristiano Bilucaglia.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore