/ Economia

Economia | 22 settembre 2020, 11:09

Come scegliere bene la scala a chiocciola di legno per casa

Come scegliere bene la scala a chiocciola di legno per casa

Il suo elevato potere decorativo rende la scala a chiocciola in legno la soluzione ottimale per collegare due livelli di un’abitazione moderna. Si possono combinare diversi materiali così da avere strutture contemporanee che di volta in volta sposano lo stile moderno, rustico oppure il mood più ruvido e industriale. Abbinare una balaustra in vetro all’alluminio, oppure una ringhiera in acciaio ai gradini di legno di una scala a chiocciola rende la struttura molto scenografica. Per personalizzare al massimo la struttura, basta scegliere con cura i materiali per i gradini, per la ringhiera e per corrimano. Anche se la tendenza arredativa coniuga l’acciaio verniciato al legno di corrimano e gradini della scala a chiocciola. Ovviamente è una questione di gusti personali e di budget. Quel che è certo, è che con una scala a chiocciola di legno si arreda con gusto, non ci si limita a risparmiare spazio.

Scale a chiocciola in legno e acciaio: la comodità dei modelli modulari

Qualcuno potrebbe pensare che le scale a chiocciola con il loro avvitamento siano strutture ingombranti. Tutt’altro. Ecco perché si sceglie sempre una scala così quando si devono collegare mansarde e taverne. Ma relegarla al ruolo di salvaspazio sarebbe riduttivo. Una bella scala a chiocciola di legno sottolinea l’aspetto raffinato e di design di una casa importante o di un ampio living. Anche se ci sono delle varianti del disegno della tradizionale scala a spirale, con sviluppo elicoidale oppure “S”, il design che ricalca la forma della conchiglia della lumaca resta il più raffinato, dall’estetica intramontabile.
Tra i tanti vantaggi, bisogna considerare che una scala a chiocciola non ha la necessità di essere addossata a una parete, si regge sul suo pilone portante. Questo significa avere un grande margine di manovra nella progettualità. Così come vale la pena ricordare che anche con le scale a chiocciola di legno è possibile scegliere modelli modulari prefabbricati e in kit, estremamente facili da montare. I requisiti da rispettare sono le misure minime, che per la scala a chiocciola a pianta rotonda sono 110/120 centimetri, mentre per la base quadrata basta rispettare i 100 centimetri minimi per lato.

Scale a chiocciola di legno, laminato e multistrato

Una scala a chiocciola con il legno delle sfumature calde della betulla o naturali dell’olmo e del rovere conferisce all’ambiente una classe unica dallo stile contemporaneo. Avere un po’ di indecisione sull’essenza più adatta può essere comprensibile quando si tratta di scegliere la scala a chiocciola di legno giusta. Il rovere è un’ottima opzione per i gradini, per le balaustre e anche per il corrimano della scala: si tratta infatti di un legno di ottima qualità e molto resistente. Sta benissimo anche quando è abbinato all’acciaio, per cui si rivela una scelta indovinata per chi sogna una scala a chiocciola di legno moderna. Un’alternativa altrettanto apprezzata è la scala a chiocciola in legno di faggio. La qualità è buona, visto che si tratta di un legno durevole, e il suo colore beige rosato incontra il gusto contemporaneo. Va detto che anche nella scala a chiocciola la finitura del legno varia ulteriormente anche in base al tipo di trattamento, che può essere cerato oppure oliato oppure verniciato. E se si vuole risparmiare sulla spesa, invece del legno massello basta scegliere un laminato di olmo o un multistrato di betulla, soluzioni che per i gradini di una scala a chiocciola di legno sono elegantissime e funzionali.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore