/ Economia

Economia | 30 agosto 2022, 12:12

Aumenti shock per luce e gas: Ascom lancia "Bollette in vetrina"

Costi triplicati in pochi mesi. L'associazione chiede un tetto al prezzo dl gas e un'accelerazione sul Recovery energetico

Angelo Santarella, presidente provinciale di Ascom

Angelo Santarella, presidente provinciale di Ascom

Una tabella da esporre in vetrina, con l'ammontare della bolletta per la luce del 2021 e la corrispondente del 2022. E la stessa cosa per il gas.

Da Confcommercio e Fipe Ascom parte la protesta sul caro energia che sta mettendo a dura prova la solidità di moltissime attività commerciali e pubblici esercizi. Bollette in vetrina, questo il nome dell'iniziativa, nasce per denunciare gli aumenti dell'energia che stanno causando una vera e propria emergenza: i costi sono triplicati, con prospettive di ulteriore peggioramento tanto che Confcommercio ha chiesto al Governo il potenziamento dei crediti di imposta anche per le imprese non energivore e non gasivore già a partire dal terzo trimestre 2022 nell'ambito della conversione del decreto-legge “Aiuti Bis”.

«È vitale tagliare drasticamente il costo dell’energia per tutte le imprese, in caso contrario si rischia di vanificare la ripresa economica di questi ultimi mesi, innescando una spirale inflazionistica destinata a gelare i consumi - dice il presidente provinciale Ascom Confcommercio, Angelo Santarella -. Oltre alle misure nazionali è importante che si acceleri subito su Recovery Fund energetico europeo e fissazione di un tetto al prezzo del gas. La situazione per interi comparti è drammatica».

Questa richiesta ha bisogno del massimo supporto da parte degli operatori ma anche dell’opinione pubblica. Per questo viene lanciata l’iniziativa “Bollette in Vetrina” con l’obiettivo di informare i consumatori e più in generale i cittadini sulla situazione di difficoltà che le imprese continuano a vivere dopo oltre due anni di misure restrittive dovute alla pandemia.

Ascom Confcommercio chiede quindi a tutti gli imprenditori che lo ritengono di esporre in vetrina l'ultima bolletta di luce e/o gas e quella dello stesso periodo dello scorso anno a dimostrazione del caro energia che stanno subendo, fotografandola e rendendola virale con l’hashtag #bolletteinvetrina. 

Per aderire basta esporre in vetrina i maggiori costi delle bollette di luce o di gas o di entrambe utilizzando il format predisposto dall'associazione e scattare una foto della bolletta in vetrina, postandola sui propri canali usando l'hashtag #bolletteinvetrina.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore