/ Economia

Economia | 16 giugno 2020, 14:25

I percorsi del vino consigliati per il turismo nella Fase2 in Piemonte

Nessuna regione in Italia è paragonabile alla combinazione piemontese di vini pregiati, gastronomia e splendida campagna, situata ai piedi delle Alpi

I percorsi del vino consigliati per il turismo nella Fase2 in Piemonte

Nessuna regione in Italia è paragonabile alla combinazione piemontese di vini pregiati, gastronomia e splendida campagna, situata ai piedi delle Alpi. Sarebbe abbastanza facile trascorrere un intero viaggio vagando tra i vigneti da cartolina e le celebri cantine delle Langhe, le cui colline producono alcuni dei più grandi e strutturati vini rossi del mondo, il Barolo e il Barbaresco, nonché il Nebbiolo, il Barbera e il Dolcetto. Il paesaggio dei vigneti è unico e così perfetto, che nel 2014 ha raggiunto l'onore assoluto di essere aggiunto all'elenco esclusivo dei siti patrimonio mondiale dell'Unesco.

Ma vale la pena esplorare ulteriormente questa ragione, in un viaggio dedicato all’enogastronomia, per scoprire i meno noti ma altrettanto sorprendenti Grignolino e Freisa del Monferrato, che sono fatti con uve autoctone, oltre al delicatamente dolce Moscato e Spumante frizzante prodotto intorno ad Asti e Canelli.

Nel frattempo una nuova generazione di giovani viticoltori sta dando vita alla campagna rurale del Roero, proprio di fronte al fiume delle Langhe, con i vitigni di Arneis e Favorita - entrambi bianchi freschi e aromatici. Soggiorna in un agriturismo rustico dove gli amanti del cibo possono sfoggiare la massima stravaganza gastronomica: tartufi bianchi aromatici o gustare una semplice pasta fatta a mano conosciuta come plin, che viene farcita e pizzicata insieme.

Questa è una delle regioni più sviluppate d'Italia per l'enoturismo, con numerosi B&B enologi e splendide enoteche regionali, dove dozzine di diverse cantine sono presentate in un'unica degustazione. Tuttavia, il visitatore si renderà presto conto che i piemontesi sono persone riservate, molto orgogliose della propria cultura e lingua. All'inizio potrebbero non cadere per ingraziarsi i turisti, ma presto scoprirai quanto sono ospitali e amichevoli.

Può succedere però che tra le strade di campagna, tra le splendide vigne del Piemonte e le pendici delle Alpi, le macchine o i veicoli possano andare in avaria, per poter proseguire il proprio viaggio enogastronomico è necessario munirsi dei giusti strumenti per ripartire in sicurezza e in allegria, la stessa che solo il vino può regalare. Non serve più la vecchia cassetta degli attrezzi, basterà avere a portata di mano uno smartphone, collegarsi ad un motore di ricerca e googlare ad esempio “assistenza stradale Torino” per trovare il supporto più giusto. Tra i primi risultati che apparirà ci sarà la società Charlie24.com, leader nel Nord Italia da molti anni, nell’assistenza stradale. Un team di esperti, contattato attraverso la pagina web, arriverà da voi in un tempo calcolato già al momento della ricezione della richiesta; basterà segnalare la tipologia di guasto attraverso il menu a tendina e i Charlie saranno nel più breve tempo possibile sul posto.

La Strada del Vino Barolo, la più famosa

Questa peculiare via del vino collega 18 città diverse: Alba, Barolo, Castiglione Falletto, Cherasco, Diano d'Alba, Dogliani, Grinzane Cavour, La Morra, Monchiero, Monforte d'Alba, Montelupo Albese, Novello, Roddi, Roddino, Rodello, Serralunga d'Alba, Sinio e Verduno.

È un tour assolutamente fattibile a piedi, iniziando da una di queste città e seguendo i cartelli con la dicitura “Strada del Barolo, Strada dei Grandi Vini di Langa “, chiaramente visibili. I sentieri attraversano vigneti, cantine e città, presentando questo territorio UNESCO nella sua luce migliore.

Tuttavia, 18 città sono molte tra cui scegliere! Qualunque cosa tu scelga, lascia alle spalle le tue ansie; ogni città ti delizierà con siti storici, bella architettura, fantastici punti ristoro, ottimi vini e l'ospitalità della gente del posto. Sei in Piemonte, dopo tutto.








Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore