/ Economia

Economia | 26 marzo 2021, 07:00

I documenti elettronici e la marcatura temporale

La marcatura temporale è un servizio offerto da un certificatore che consente di associare data e ora, certe e legalmente valide, a un documento informatico, permettendo una validazione temporale del documento opponibile a terzi.

I documenti elettronici e la marcatura temporale

La marcatura temporale è un servizio offerto da un certificatore che consente di associare data e ora, certe e legalmente valide, a un documento informatico, permettendo una validazione temporale del documento opponibile a terzi.

Il servizio di Marcatura Temporale può essere utilizzato anche su documenti non firmati digitalmente ed eIDAS introduce due definizioni:

 

  • validazione temporale elettronica, dati in forma elettronica che collegano altri dati in forma elettronica a una particolare ora e data, così da provare che questi ultimi esistevano in quel momento;
  • validazione temporale elettronica qualificata, una validazione temporale elettronica che soddisfa i requisiti di cui all’articolo 42 del Regolamento eIDAS;

La validazione temporale elettronica dà luogo a una presunzione legale relativa alla certezza della data e dell’ora.

La marcatura temporale è normata dagli articoli 41 e 42 del Regolamento eIDAS.

Stante le norme in vigore al mese di aprile 2016, le marche temporali continuano ad avere il valore e gli effetti previsti dalla normativa nazionale ma solo in tale ambito.

Come si appone la marcatura temporale sui documenti digitali

L’apposizione di una marca temporale su un documento firmato elettronicamente, garantisce legalmente la validità indeterminata della Firma Elettronica anche dopo un’eventuale scadenza del certificato che garantisce la validità della firma.

Quando si parla di firma elettronica, infatti, per definire una firma valida e legalmente vincolante, un’autorità di certificazione di firma, per esempio Yousign, deve essere in grado di fornire un certificato elettronico che ne attesti la veridicità e validità.

Il procedimento perfetto da seguire per verificare la presenza di una marca temporale su un documento PDF è il seguente:

Cliccare su “Signatures” sulla sinistra dello schermo

Cliccare sull’opzione “Show signature properties” proposta nel menù’ a tendina

Verificare il “Signing time” del documento.

Quando il file “pdf firmato elettronicamente si aprirà una finestra nella quale sarà scritto: ”Firmato, tutte le firme sono valide”  - “Convalida tutte”.

Concludendo, per quanto riguarda la conservazione dei documenti con marca temporale, Yousign offre in opzione all’abbonamento, un servizio di archiviazione a norma per 10 anni dei documenti in formato digitale.

L’archiviazione per 10 anni dei dossier di prova è invece già inclusa nel prezzo dell’abbonamento.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore