Provincia - 24 maggio 2023, 18:17

Alla scoperta delle Pale di Bianzè

Gli studenti della quinta primaria e della prima secondaria in gita al Museo Borgogna di Vercelli, per ammirare il quadro recentemente restaurato ed esposto al pubblico.

Alla scoperta delle Pale di Bianzè

BIANZE’ – E’ stata un’uscita didattica legata al territorio e alla storia locale, quella che ha portato gli alunni della classe quinta della primaria e della classe prima della secondaria al Museo Borgogna di Vercelli, lo scorso mercoledì 17 maggio. Interamente sponsorizzata dall’amministrazione comunale e dalla biblioteca civica, questa gita ha permesso ai ragazzi di vedere dal vivo il grande lavoro di restauro effettuato dalla Sopraintendenza dei beni culturali, vale a dire la tavola “Madonna con bambino tra i santi Francesco e Bernardino”, l’opera di Giuseppe Giovenone il Giovane (1524-1608) trafugata dalla chiesa di Santa Maria dei Tabbi nel 1980 e proprietà del Comune di Bianzè, che da inizio marzo è stata data in comodato d’uso al museo vercellese.

 

Gli alunni hanno potuto ammirare quest’opera dalle grandi dimensioni 215x165 cm che nel corso del furto è stata smembrata in 3 parti per renderla più facilmente trasportabile, che ora riposa indisturbata al Borgogna insieme al Pollittico nella sala più grande museo. “

 

Questa gita ha avuto come scopo quello di far si che le nuove generazioni apprezzino le ricchezze che ci dona il nostro territorio – spiegano le insegnanti – il museo, ricco di opere, è stata una bella scoperta per i ragazzi che hanno seguito interessati le parole della guida e sono rimasti a bocca aperta nell’ammirare il quadro bianzinese, ponendo quindi domande pertinenti durante la spiegazione sulle tecniche e i materiali utilizzati per il restauro”.

 

“L’incontro è stato davvero interessante e istruttivo per tutti: ha permesso di arricchire il proprio bagaglio culturale scoprendo come nasce un quadro. Particolare attenzione è stata data al restauro della Pala e alla storia legata all’opera di Bianzè – concludono le maestre – sia noi che gli alunni ringraziamo tantissimo il sindaco, l’amministrazione comunale e la biblioteca di Bianzè che hanno sponsorizzato interamente questa uscita didaddica”.

Anita Santhià

Ti potrebbero interessare anche:

SU