Provincia - 20 marzo 2023, 17:36

Anni fa un bambino partecipava emozionato alle Cerimonie dei Reduci di guerra... Erano i suoi eroi.

«Quel bambino ero io» - Da presidente e fondatore della sede bianzinese dell’associazione Reduci e combattenti, a presidente provinciale: sabato mattina a Bianzè Simone Fossati è stato ufficialmente nominato il referente per le provincie di Vercelli e Biella.

Anni fa un bambino partecipava emozionato alle Cerimonie dei Reduci di guerra... Erano i suoi eroi.

BIANZE’ – “Circa 35 anni fa un bambino delle elementari partecipava emozionato alle Cerimonie i Reduci di guerra... erano i suoi eroi... Giocava con i soldatini immaginando quegli eroi... ascoltava i loro racconti ed assimilava i loro valori... Quel bambino ero io... e oggi guido la loro associazione a livello provinciale, mai l'avrei immaginato... spero tanto di esserne degno”: è questo il commento a caldo di Simone Fossati, il nuovo presidente della federale A.N.C.R. per le Provincie di Vercelli e Biella che è stato nominato sabato mattina alle 10,30 nella sala del consiglio comunale,  alla presenza del coordinatore del coordinatore del Piemonte Osvaldo Frigato, del presidente uscente Bruno De Marco e del sindaco di Bianzè  Carlo Bailo.

Una nomina, questa, frutto dell’impegno che Fossati ha dimostrato nel voler creare una sezione bianzinese dell’associazione Reduci e combattenti di cui è presidente e della dedizione con cui lui si adopera per trasmettere i racconti e i valori che i nostri nonni e bisnonni ci hanno tramandato affinchè non vadano persi. Un impegno, questo, che il giovane porta avanti pubblicamente attraverso la sua carica, ma anche nella vita privata con suo figlio Francesco, al quale cerca di trasmettere attraverso racconti e visite a siti storici e culturali l’amore per la storia e il rispetto per i sacrifici e le imprese che i nostri avi hanno compiuto.

Così quando lo scorso mese di dicembre il presidente della Federazione di Vercelli Bruno De Marco  ha comunicato l’intenzione di dimettersi dalla sua carica ed è stato interpellato per fargli da successore, Simone ha prontamente accettato, ritenendo la cosa un grande onore. “La scelta è ricaduta su questo volenteroso ragazzo per la sua giovane età, per la dedizione e l’impegno dimostrati e il suo essere a capo di quella che risulta essere la sezione più numerosa di soci nell’ambito della federazione, con una bella sede sita nel palazzo comunale – ha affermato Bruno De Marco sabato mattina durante la cerimonia del passaggio di consegne – a lui vanno la mia stima e il mio appoggio, qualora dovesse avere bisogno di qualcosa. E auguro a lui e al suo direttivo un buon proseguimento di lavoro”.

All’appuntamento era presente il sindaco Carlo Bailo, che da sempre ha sostenuto l’importanza del progetto di una sezione bianzinese dell’ A.N.C.R. passata ora addirittura a sede provinciale: “Per Bianzè questo è un onore e per tutelare la sezione, abbiamo concesso la sede in comodato d’uso gratuito con regolare atto registrato che ha valore ufficiale, non è solo la volontà del sindaco di oggi”, ha spiegato. “Sabato è stato un giorno importante per la mia vita, un giorno importante per Bianzè, un piccolo paese ma dalle grandi risorse e potenzialità – conclude Simone – ci tengo a ringraziare il presidente uscente Bruno De Marco per la fiducia accordatami nel propormi, tutti i vertici dell'associazione, sia regionali che nazionali, per aver vagliato ed accettato la proposta della mia candidatura, il sindaco Carlo Bailo e l’amministrazione comunale per averci concesso i locali della nuova sede ed infine tutti i nostri tesserati, che come me credono sia giusto non lasciar cadere nel dimenticatoio il passato dei nostri avi”.

(Tra le foto, sotto, l'ultima è foto di Simone Fossati col figlio Francesco in gita nelle trincee della linea Cadorna dove ha combattuto Angelo Fossati - nella foto in bianco e nero - nonno di Simone e bisnonno del bimbo)

Anita Santhià

Ti potrebbero interessare anche:

SU