Basket - 20 novembre 2022, 15:11

Pallacanestro Femminile Vercelli: niente da fare in casa del Basket Femminile Biellese

54 a 43 il risultato finale - Troppo bassa la percentuale di realizzazione al tiro

Acciarino

Acciarino

PALLACANESTRO FEMMINILE VERCELLI

CAMPIONATO SERIE C - girone di qualificazione

 

3a giornata di andata – anticipo

Biella – Palestra Salesiani – ore 21,00

 

Basket Femminile Biellese – Pallacanestro Femminile Vercelli 54-43

(parziali: 13-7; 27-23; 40-36)

 

Tabellino: Bassani; Scarrone 2; Ansu 3; Pollastro 7; Acciarino 12; Momo; Deangelis 3; Gentilizi; Bracco 6; Bouchefra 2; Leone Sara 4; Sarrocco 4. Allenatore : Gabriele Bendazzi; ass. all.re Andrea Congionti.

 

A Biella, nell’anticipo della terza giornata d’andata della serie C femminile di basket, la PFV soccombe contro Basket Femminile Biellese per 54-43, in quello che era stato individuato come l’incontro clou per definire le prime gerarchie del girone, posto che le due squadre vi erano arrivate entrambe, e sole, a punteggio pieno.

Le vercellesi hanno “toppato”, disputando un incontro parecchio sotto tono, soprattutto in fase di realizzazione, con un esiguo bottino di soli 43 punti segnati che ne è la prova.

Le percentuali di tiro delle ragazze di Bendazzi, infatti, sono state basse con il 36% da due, il 16% da tre e 68% ai liberi, certamente insufficienti per pensare di vincere. I rimbalzi catturati sono stati 23 in totale, ma solo 3 offensivi, il che la dice lunga sulla supremazia avversaria sotto il proprio tabellone. Tante le palle perse (13) contro 10 recuperate; 4 in tutto gli assist per una valutazione finale complessiva di +22, anch’essa decisamente scarsa (suddivisa fra 12 giocatrici ne deriva una media di +1,83!).

Nel complesso è stata una brutta partita, in cui le ragazze vercellesi hanno troppo subito “le mani addosso” concesse dall’arbitro alle avversarie e non hanno saputo fare altrettanto, oltre al ritmo elevato imposto dalle padrone di casa, che ha creato loro grosse difficoltà.

A questo si deve si aggiungere anche il riacutizzarsi dell’infortunio occorso domenica scorsa ad Ansu, che ha dovuto nuovamente uscire dal campo e non ha potuto dare il suo consueto apporto, facendo altresì venir meno un punto d’appoggio essenziale per la manovra offensiva della squadra, che ha così dovuto cambiare impostazione pagando però dazio.

La condizione non ottimale in cui sono scese in campo alcune altre giocatrici ha fatto il resto.

L’approccio alla gara non è stato buono (13-7 al 10’) ma, nonostante la prestazione negativa, le vercellesi restavano in partita sia a metà gara (27-23) sia al 30’ (40-36) a -4 e, quindi, perfettamente in scia alle avversarie.

Negli ultimi 10’, però, la situazione peggiorava, sempre a causa delle difficoltà in attacco delle vercellesi (la sola Acciarino finiva in doppia cifra), mentre le biellesi piazzavano un parziale di 14-7 che chiudeva definitivamente il match a loro favore.

Ora la candidata alla vittoria del girone diventa il Basket Femminile Biellese (neo retrocessa dalla serie B), ma la PFV avrà senz’altro modo di risollevarsi, magari sin dalla prossima gara del 4 dicembre alle 18,00 al Palapiacco contro Basket Nole.

cr

Ti potrebbero interessare anche:

SU