Politica - 24 ottobre 2022, 20:40

Cittadinanza onoraria a Mussolini: Radicali in piazza, venerdì a Pezzana

«Il regime fascista è stato sconfitto definitivamente nel 1945 ma l’ideologia fascista è ancora oggi viva e vittoriosa in tante parti del globo, a partire dalla Russia di Vladimir Putin.»

Cittadinanza onoraria a Mussolini: Radicali in piazza, venerdì a Pezzana

Venerdì 28 ottobre 2022, nel centenario della “Marcia su Roma”, i militanti di Radicali Italiani e di “+Europa Vercelli” si ritroveranno a Pezzana (VC), il cui Consiglio Comunale ha concesso nuovamente, il 30 settembre 2021, la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini (Deliberazione n. 23/2021, vedi link in calce comunicato).

A mezzogiorno di venerdì 28, i radicali sosteranno sotto la sede del Municipio di Pezzana (Via Matteotti n. 50), esponendo una gigantografia (cm 70x100) del facsimile della carta d’identità rilasciata a Benito Mussolini, di professione “dittatore”, segni particolari “fascista”.

Saranno presenti, fra gli altri, Giulio Manfredi (Giunta Radicali Italiani), Roswitha Flaibani (+Europa Vercelli), e Andrea Turi (coordinatore Ass. Aglietta), che hanno dichiarato: “Cent’anni fa Benito Mussolini conquistava il potere con la violenza squadrista e dava all’Italia il regime fascista e al mondo intero l’ideologia fascista. Il regime fascista è stato sconfitto definitivamente nel 1945 ma l’ideologia fascista è ancora oggi viva e vittoriosa in tante parti del globo, a partire dalla Russia di Vladimir Putin. Noi radicali lottiamo sia contro i nuovi fascismi sia contro gli striscianti tentativi di legittimazione del fascismo originale, di cui la delibera di Pezzana costituisce un esempio da manuale. Un anno fa, quando la delibera fu approvata, chiedemmo alla comunità vercellese, ai partiti, alle associazioni, di prendere posizione contro un documento che legittima il regime fascista, con tutte i suoi crimini e aberrazioni. Tranne l’ANPI e il parroco di Pezzana, non vi è stata una sola dichiarazione pubblica di esponente di partito o di associazione contro un provvedimento vergognoso.

Non ci diamo per vinti: rivolgiamo un appello a tutte le forze politiche, a tutte le associazioni, invitandole a partecipare al nostro sit in di venerdì prossimo. Il 28 ottobre tutti a Pezzana!

comunicato

Ti potrebbero interessare anche:

SU