Cronaca - 21 gennaio 2022, 06:09

Olcenengo, sindaco e ed ex segretario assolti da tutte le accuse

Erano a processo per falso e tentata violenza privata nei confronti di una dipendente comunale

Anna Maria Ranghino, sindaco di Olcenengo

Anna Maria Ranghino, sindaco di Olcenengo

Assoluzione con formula ampia - perché il fatto non sussiste - per il sindaco di Olcenengo Anna Maria Ranghino, e l'ex segretario dell'ente Giuseppe Carè: dovevano rispondere, a vario titolo, di falso ideologico in atto pubblico, falso materiale e tentata violenza privata per fatti avvenuti tra il 2014 e il 2016 negli uffici comunali di Olcenengo.

Parte offesa e parte civile Elena Imarisio, responsabile del servizio finanziario del Comune all'epoca di alcuni dei fatti contestati: secondo le accuse, sindaco e segretario comunale avrebbero tentato di costringere l'impiegata a dare un parere favorevole in merito a una delibera contabile. Altre contestazioni mosse al segretario erano relative a presunte attestazioni false su alcune determine.

Nei confronti di Ranghino, rappresentata dall'avvocato Massimo Mussato, e di Carè, difeso dal collega Giuseppe Greppi, il pubblico ministero aveva chiesto condanne per 10 mesi e 20 giorni nei confronti del primo cittadino e un anno e due mesi per Carè. Il giudice Vincenzo Del Prete, invece, ha assolto entrambi.

In aula, alla lettura del verdetto, c'erano sia la sindaca Ranghino che Carè, che avevano seguito tutte le udienze di un processo lungo e a tratti molto tecnico. Per loro, il verdetto è stata la fine di un periodo difficile.

«Il sindaco Ranghino - commenta l'avvocato Mussato - ha vissuto questo processo con la dignità e la serenità d'animo di chi è consapevole di essere innocente. Con altrettanta dignità e serenità ha affrontato chi la accusava di condotte illecite che si sono rivelate essere insussistenti. Ora la sentenza le rende piena giustizia e ristabilisce una volta per tutte la verità, essendo emersa in dibattimento la piena legalità di tutti i suoi atti e di tutte le sue condotte. Questo è uno di quei casi in cui il processo penale restituisce, anche dopo un lungo percorso, l'onore alle persone che lo meritano».

fr

Ti potrebbero interessare anche:

SU