Pro Vercelli - 06 settembre 2021, 14:35

Pro e Padova a punteggio pieno, volano Feralpi e Lecco

Il commento della seconda giornata del campionato di Serie C girona A

Il Piola/Robbiano

Il Piola/Robbiano

Si è conclusa la seconda giornata del campionato di Serie C girone A: vincono, e convincono, Pro Vercelli e Padova (entrambe a punteggio pieno), la corazzata Feralpisalò affossa il Seregno ed il Lecco raccoglie i primi tre punti stagionali. Andiamo, nel dettaglio, ad analizzare i risultati delle otto gare giocate nel tardo pomeriggio di sabato 4 settembre.

 

Le otto di giornata

Finisce in pareggio, per 1-1, il big match tra Albinoleffe e Sudtirol: è Manconi, al minuto, 21 a portare in vantaggio i padroni di casa. Casiraghi, ormai certezza della squadra trentina, acciuffa il pareggio ad inizio ripresa (minuto 52) e sistema i conti. Al termine dei 90’ regolamentari entrambe le formazioni raggiungono quota 4 punti totali. Termina 2-2 la gara tra Fiorenzuola e Renate: a sbloccare il match è, su rigore al minuto 8, Bruschi; vantaggio Fiorenzuola. Reagisce il Renate che con Possenti (minuto 34) pareggia i conti. Gli ospiti continuano a macinare gioco e con Galuppini, su rigore a metà secondo tempo, passano in vantaggio. Quando i giochi sembrano ormai chiusi è un altro rigore (il terzo dell’incontro) che permette ai padroni di casa si sistemare i conti: Bruschi è freddo dal dischetto e non sbaglia. 2-2 in extremis, primo punto ufficiale per il Renate e secondo risultato utile di fila (vittoria e pareggio) per il Fiorenzuola.

 

Dopo la sconfitta in extremis contro la Pro Vercelli torna in grande spolvero il Lecco che spazza via il Legnago Salus: 4-1 il risultato finale. Massini apre le danze (minuto 28), il raddoppio (minuto 39) e la terza realizzazione (minuto 43’) portano la firma di Tordini (doppietta per il fantasista). Gli ospiti realizzano, al minuto 70, la classica rete “della bandiera” con Laurenti. Nel finale è però Luca Giudici a calare il poker dei padroni di casa. Prima vittoria per il Lecco, restano ad un punto conquistato gli ospiti. Segno X anche nel match tra Mantova e Giana Erminio: le reti, entrambe nel secondo tempo, vengono realizzate da De Cenco (per i padroni di casa al minuto 54) e da Corti al minuto 75. Secondo risultato utile consecutivo per entrambe le formazioni: il Mantova vola a due punti e la Giana si porta a ben 4 punti totali.

 

Vince la corazzata Padova: i veneti spazzano via in casa, in rimonta, per 2-1, la Pergolettese. Sono però gli ospiti a passare in vantaggio con Guiu al minuto 59. Reagiscono bene i padroni di casa che, aiutati anche dall’esperienza di Ceravolo, trovano il pareggio con Della Latta al minuto 78. Nemmeno 8 minuti di orologio dopo è Biasci a realizzare il gol vittoria. I padroni di casa volano a punteggio pieno, restano a zero punti gli ospiti. L’altra squadra che conquista due vittoria su due è la Pro Vercelli di Mister Scienza: i vercellesi si impongono in trasferta, per 1-2, contro la Pro Sesto. Le reti dei piemontesi, entrambe nel primo tempo, portano la firma di Bomber Comi (minuto 12) ed Emmanuello (al minuto 33). È l’esterno Bruzzaniti che, in grande spolvero, serve nelle due occasioni i marcatori della Pro Vercelli. I padroni di casa creano qualche grattacapo nel secondo tempo e, su rigore al minuto 57, riaprono il match: Grandi è freddo e spiazza Tintori. 2/2 per gli ospiti e 0/2 per i padroni di casa che restano a zero punti.

 

La Feralpisalò in trasferta spazza via il Seregno: 1-3 il finale del match andato in scena allo stadio Ferruccio di Seregno. Dopo la prima sconfitta stagionale gli ospiti, guidati da Mister Vecchi, calano le tre reti decisive nel primo tempo: Miracoli (su rigore al 32) apre le danze, raddoppia Guidetti al minuto 40 ed è ancora Miracoli, sempre su rigore allo scadere del primo tempo, a realizzare il tris. A nulla serve la rete di Cernigoi, su rigore al minuto 49, a riaprire il match: il Seregno resta ad 1 punto totale, prima vittoria per gli ospiti. Grande vittoria del Trento per 3-0 in casa contro la Pro Patria. È Pattarello , autore di una doppietta (24’ e 32’) nel primo tempo, a sbloccare il match e trovarne poi il raddoppio. Chiude definitivamente la gara Barbuti che, al minuto 86, realizza la rete del definitivo KO. Vola a quattro punti il Trento, restano a zero gli ospiti. Posticipate al 22 settembre le gare tra Juventus U23-Triestina e Virtus Verona-Piacenza.

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

SU