/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 09 marzo 2024, 20:22

Pro Vercelli-Legnago 1-3 (Tunnel senza fine)

Ennesima sconfitta, ma la squadra di Dossena ha affrontato la squadra più in forma del girone A

Pro Vercelli-Legnago 1-3 (Tunnel senza fine)

Pro Vercelli-Legnago 1-3

Marcatori: Van Ransbeeck (L) al 6'; Svidercoschi (L) al 65'; Maggio (Pvc) al 68'; Giani (L) all'80';

 

Primo tempo

Da Maggio a Petrella, palla alla destra (ma non di molto) del portiere del Legnago, Fortin: il primo acuto è della squadra di Dossena al primo minuto.

Maggio atterrato, ma esagera nella caduta, si prosegue.

Eurogol di Van Ransbeeck: si libera di due giocatori e da fuori area sferra un tiro tagliato di sinistro che soprende l'incolpevole Mastrantonio. Doccia fredda al minuto 6, con il Legnago in vantaggio.

Occasionissima sciupata dalla Pro Vercelli: affondo di Iotti, palla all'indietro, la difesa del Legnago sbroglia.

Ancora Van Ransbeeck, parata d'istinto di Mastrantonio.

Cross dalla destra di Van Ransbeeck, gran colpo di testa di Svidercoschi ma Mastrantonio si supera con una grande, grande parata.

Bella partita nel primo quarto d'ora, con ribaltamenti di fronte. Più efficaci, però, gli attacchi del Legnago.

Rojas salta Martic e porge a Maggio che, defilato, tenta il tiro a giro: palla alta (ma bell'azione, al 23')

Gran chiusura di Camigliano che, in scivolata, impedisce a Svidercoschi di impossessarsi della sfera.

Maggio a Rojas, che perde l'equilibrio in area: fischi per il cileno.

Petrella ad Haoudi, tiro ad effetto destinato all'angolino, ma Fortin sventa in angolo. Minuto 41.

Cross di Iezzi, Maggio strattonato, niente penalty.

Punizione conquistata da Rojas, batte Haoudi, para facile Fortin.

 

Secondo tempo

49': dentro Nepi e Mustacchio, escono Petrella e Rojas.

Rocco pescato in area, Camigliano, ancora in scivolata, sbroglia.

Palla filtrante di Santoro per Maggio che, solo davanti a Fartin, manda alto.

E il Legnago raddoppia.

Giani entra in area, interviene Parodi ma la sfera arriva a Svidercoschi che doposita in rete: 2 a 0 per il Legnago al 65'.

Dal possibile pareggio allo 0-2.

Disattenzione difensiva degli ospiti, ne approfitta Maggio che trafigge Fortin: Pro Vercelli 1 Legnago 2.

Giani, penetrazione in area, tiro ravvicinato a altra parata di Mastrantonio.

Nepi a Maggio, ma il tiro è floscio.

Ci prova Haoudi, alto.

Ultimo quarto d'ora.

Saltaggio di Iezzi (con la Pro in dieci) murando col volto un tiro ravvicinato di Giani.

Mischia in area, Giani tira, Mastrantonio respinge ma l'arbitro dice che la palla è entrata: 1 a 3. Notte fonda.

Pro Vercelli 1 Legnago 3 al minuto 80.

Dentro Citi per Camigliano.

Nepi, salvataggio sulla linea.

5 di recupero.

Punizione di Maggio che pizzica l'incrocio dei pali.

Ultimo minuto.

Finale, brutto finale.

 

 

 

Formazioni

Pro Vercelli (4-3-3): Mastrantonio; Rodio, Camigliano (Citi dall'91), Parodi, Iotti; Santoro, Haoudi, Iezzi; Petrella (Mustacchio dal 49'), Rojas (Nepi dal 49'), Maggio. All.Dossena

A disposizione: Ghisleri, Vaccarezza, Frey, Mustacchio, Nepi, Contaldo, Gheza, Rutigliano, Casazza, Sibilio, Forte, Citi, Pinzi, Pannitteri, Kozlowski

Legnago (3-4-1-2): Fortin; Sbampato, Martic (Noce dal 46'), Zanandrea (Pelagatti dal 57'); Muteba, Motoc (Zanetti dal 74'), Diaby, Boci; Van Ransbeeck; Rocco (Giani dal 57'), Svidercoschi. All.Donati

A disposzione: Businarolo, Tosi, Hadaji, Mazzali, Pelegatti, Baradji, Zanetti, Travaglini, Sambou, Giani, Ruggeri, Noce, Franzolini, Mbakogu

 

Arbitro: Filippo Colaninno di Nola

Ammoniti: Martic, Zanandrea del Legnago;

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore