/ Santhiatese

Santhiatese | 12 gennaio 2024, 09:32

Santhià piange Luigina Rollino, instancabile anima di Amos Caritas

Lutto nel mondo del volontariato: grazie al suo impegno sono stati creati i servizi di trasporto per pazienti oncologici e l'ambulatorio gratuito per le persone più fragili.

Santhià piange Luigina Rollino, instancabile anima di Amos Caritas

Santhià piange Luigina Rollino, anima di Amos Caritas ed esponente del mondo del Volontariato sanitario. La notizia della morte della donna sta facendo il giro della cittadina, destando grandissimo cordoglio. Solo pochi medi fa aveva visto coronare il suo sogno di creare un centro medico gratuito per l'assistenza medica specialistica alle persone più bisognose.

leggi anche: FONDAZIONE AMOS: CENTRO MEDICO PER I PIU' FRAGILI

A ricordarla tra i tanti, in un commosso post, Alessandro Caprioglio. «Seria e instancabile professionista nel tuo lavoro di agente di assicurazione, sei stata un prezioso aiuto per la mia famiglia. Sei stata una fonte di ristoro per i malati che hai aiutato, quando hai iniziato il progetto Caritas Amos Parrocchia Santhià; non hai voluto nemmeno la menzione per il premio Bontà per te ma per la tua creatura».

Donna generosa e forte, animata da spirito e fede incrollabili, Rollino è ricordata per la costanza e la misericordia che motivava ogni sua azione volta sempre ad aiutare i malati. Con Amos aveva iniziato organizzando i servizi di trasporto per i pazienti oncologici di Santhià: un'attività che poi si era estesa pian piano a moltissimi centri del vercellese. Accanto al trasporto erano poi partiti piccoli e grandi interventi di aiuto rivolti ai pazienti e alle famiglie. Fino al grande sogno di poter dare un servizio sanitario specialistico e gratuito alle persone più fragili.

«Ci lascia una delle persone più buone che conosca, ci mancherai tantissimo, Luigina», scrive Doriano Bertolone, sindaco di Salasco. 

Un progetto al quale Rollino aveva lavorato con grande impegno, creando la Fondazione Amos e lavorando a stretto contatto con Caritas, fino alla realizzazione del sogno: l'apertura della nuova sede con gli spazi per gli ambulatori medici dove oltre 30 professionisti avevano dato la disponibilità per effettuare visite gratuite.

La sua tenacia, lo spirito combattivo e la determinazione nell'aiutare gli altri mancheranno a tutti.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore