/ Sport

Sport | 05 marzo 2023, 02:58

Rices: vittoria sofferta, fino all'ultimo secondo

Sotto di 3, negli ultimi interminabili secondi l'Orbyta Torino non è riuscita a perforare la difesa vercellese.

Rices: vittoria sofferta, fino all'ultimo secondo

ORBYTA GINNASTICA TORINO – RICES VERCELLI 54-57

Chiantaretto 15, Agoglia 9, Maccapani, Conte 2, Cappello 2, Liberali 12, Paulato, Volpe, Gamba 3, Vercellone, Cattaneo 14, Memaj.
Allenatore Antonio Galdi, vice allenatore Max Acquadro.

Cumiana (TO) – Gara tesa, combattuta fino all'ultimo secondo tra Orbyta Torino e i Rices che, tra alti e bassi, cose belle alternate alla paura di sbagliare quando senti il fiato degli avversari sul collo, hanno portato a casa un'importante vittoria..

La terza della stagione, la seconda consecutiva, la prima della fase a orologio (4 partite, ancora 3 da disputare: una fuori e 2 al Piacco).

Ha vinto la linea verde voluta dal presidente Francesco Rey, ha vinto Antonio Galdi che a Cumiana ha preferito dare più minutaggio del solito agli anziani... di vent'anni circa, ha vinto Cattaneo con le sue due bombe da tre nel primo quarto e un canestro “pesante” nel finale incandescente, ha vinto Chiantaretto che ha giocato con impegno nelle due fasi, e ha vinto anche Liberali che dopo due quarti al di sotto dei suoi standard, è resuscitato nella terza frazione e, a fine gara, ha preferito un assist (per il canestro di Chiantaretto) a un tiro sotto canestro: un gesto da campione, insomma (anche quando non si è in serata).
Ma hanno vinto i Rices, tutti, che hanno combattuto per i quaranta minuti (senza nessun blackout) contro un avversario privo di particolari individualità ma spigoloso e tenace.

Primo quarto.
Il primo canestro è dei padroni di casa (2-0), risponde subito Cattaneo con una bomba da 3. Da quel momento e fino a pochi secondi dal termine della terza frazione il punteggio sarà sempre a favore dei vercellesi che nel primo quarto si esprimono al meglio, tanto nei rimbalzi difensivi (bene Chiantaretto, bene Vercellone) quanto nella precisione al tiro: anche grazie ai tiri da tre di Cattaneo (due), Chiantaretto e Agoglia il primo quarto si chiude con i vercellesi sopra di 9: Orbyta 9 Rices 18.

Secondo quarto.
I padroni di casa alzano il ritmo, i Rices, grazie ai cambi continui di Galdi, riescono a mantenersi in vantaggio: 14 a 11 il parziale per i padroni di casa (6 degli 11 punti dei vercellesi sono su tiro libero). Si va al riposo con 6 lunghezze in cassaforte: Orbyta 23 Rices 29.

Terzo quarto.
Buona partenza dei Rices (con un Liberali ritrovato) ma ecco la pressione dei torinesi dà i suoi frutti:a meno 5 dal termine hanno recuperato 6 punti (Orbyta 36 Rices 39), a pochi secondi dalla fine sono sotto di 2 (39 a 41), all'ultimo secondo trovano la bomba che li porta in vantaggio: 42 a 41.

Ultimo quarto.
Entra in campo... la sofferenza. I Rices si riportano avanti, ma non riescono a superare la barriera del +4. Il finale è incandescente. I Rices sono sopra di 2, e quindi ai padroni di casa basterebbe ripetere il miracolo del terzo quarto, con bomba finale. A 19 secondi dal termine (dopo un time out ) e sul punteggio di 54 per i torinesi e 57 per i vercellesi il tentativo c'è, ma la bomba, questa volta, invece di esplodere, tocca il ferro e resta solo un tentativo. E il punteggio (Orbyta 54 Rices 57) non cambia.

Partita non entusiasmante ma il collettivo e i singoli crescono. Per dire del buon lavoro di Galdi e del suo staff: per la seconda volta consecutiva ha giocato il giovane Memaj, un 2005 che ha iniziato a giocare a basket meno di due anni fa...
Insomma, prima importante vittoria (che fa bene all'autostima) della fase a orologio e avanti tutta con la linea verde che più verde non si può.

rb

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore