/ Santhiatese

Santhiatese | 24 gennaio 2023, 12:45

Santhià. Una scalinata speciale per abbellire la scuola

E’ stata realizzata dai ragazzi della Casa di carità arti e mestieri sotto la supervisione della pittrice Yessica D'Alessandro

Santhià. Una scalinata speciale per abbellire la scuola

SANTHIA’ - Sulla scia delle più celebri scale d'artista, da quella dell'Università di Balamand in Libano con i libri più famosi della letteratura mondiale per arrivare al più vicino Cintano, anche i docenti e gli allievi della Casa di Caritá di Santhiá hanno voluto realizzare la loro scala d'artista, avvalendosi del supporto della pittrice Yessica D'Alessandro, già ideatrice dell'opera che conduce alla biblioteca del piccolo paese del Canavese.

 

Sotto l’attenta supervisione della pittrice, gli alunni hanno coniugato forme d'arte diverse in un'opera artistico-letteraria che è riuscita ad abbellire l'entrata nella loro scuola; il loro lavoro si é composto dapprima nell’ideazione di frasi da distribuire sulle alzate degli scalini dell'ingresso: idee con cui gli allievi hanno voluto riassumere il clima che si respira nelle aule in cui studiano oggi giorno e la mission portante del fare formazione. Dopodiché gli alunni si sono cimentati nella realizzazione pittorica delle stesse frasi sugli scalini di ingresso della Casa di carità, cosa che ha permesso loro di dar sfogo alla loro creatività e fantasia.

 

“L’entusiasmo generato da questa attività pomeridiana è stato davvero grande, grazie anche all'abilità della pittrice che ha saputo coinvolgere i ragazzi dal primo momento – commenta Cristina…  , direttrice della scuola – Yessica D’Alessandro è davvero un’artista capace e sensibile che ha saputo far emergere dai nostri giovani abilità artistiche e personali creando un clima gioioso e pieno di voglia di fare. Per questo la ringraziamo tantissimo”. La scala d’artista è stato il primo passo verso altre collaborazioni, non ultima la realizzazione di una bacheca interna dove gli allievi potranno esprimersi a partire dalle tematiche più varie suggerite loro dal corpo docente. 

 

Anita Santhià

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore