/ Attualità

Attualità | 22 gennaio 2023, 15:13

Sempre meno pediatri: Vercellese (e Piemonte) in affanno

Sul territorio 1 medico ogni 1.367 bambini invece degli 800 previsti dalla norma. Va peggio solo ad Asti (maglia nera nazionale) e Novara

Sempre meno pediatri: Vercellese (e Piemonte) in affanno

Un pediatra ogni 1.367 bambini, anziché uno ogni 800 come prevede la normativa, Secondo una ricerca, recentemente presentata da Cittadinanza Attiva, Vercelli si colloca al quarto posto nazionale nella poco invidiabile classifica delle zone dove l'assenza di queste figure professionali rende più lontano di quanto previsto il rapporto tra numero di medici e di pazienti.

A precedere il territorio vercellese,  sono altre due zone del Piemonte, Asti - la paggio servita in assoluto a livello nazionale - e Novara, oltre alla lombarda Brescia.

La carenza del personale sanitario non mette in crisi solo i Pronto soccorso, come il fenomeno delle cooperative e dei medici gettonisti ha palesemente evidenziato, ma crea problemi anche alla medicina del territorio.La ricerca di Cittadinanza Attiva sui “Bisogni di salute nelle aree interne, tra desertificazione sanitaria e Pnrr” nell’ambito del progetto Action for Health and Equity: Addressing Medical Deserts, finanziato dall’Unione europea e basato su dati del ministero della Salute, tra l'altro, è relativa al 2020. Prevedibilmente, dunque, la situazione si sarà certamente aggravata con i pensionamenti di questi ultimi due anni.

Per altro, ma di certo non è motivo di consolazione, la situazione vercellese è purtroppo comune: dal report emerge infatti che ben 39 provincie, più di un terzo del totale, patiscono gli squilibri tra i parametri fissati e i dati reali relativi al rapporto tra abitanti e medici, pediatri, di famiglia, ma anche per alcune specialità prese in esame come i cardiologi.

Curiosamente, dalla black list si salvano per il Piemonte solo Biella e il Verbano-Cusio-Ossola. Per il resto, sempre sul fronte della pediatria, è un’egemonia negativa quella del Piemonte: a Novara il rapporto è di un pediatra ogni 1.370 assistiti; a Vercelli 1.367, poi al sesto e al settimo Cuneo (1.331) e Torino (1.320), infine al decimo posto della classifica negativa sul rapporto pediatri-bambini si trova Alessandria con 1.236 professionisti ogni minore da zero a 14 anni.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore