/ Politica

Politica | 14 gennaio 2023, 07:30

Centro destra, pace fatta: alla Lega la vice presidenza della Provincia

Ufficializzate le deleghe assegnate ai consiglieri provinciali.

Ufficializzata nel pomeriggio di venerdì con una conferenza stampa alla presenza dei vertici provinciali dei partiti di maggioranza, la sospirata vice presidenza della Provincia al leghista Alessandro Montella chiude la stagione degli sgambetti interni al centro destra vercellese partita dopo le Politiche dello scorso settembre. Tornano nelle mani di tutti i consiglieri, dunque, le fasce di rappresentanza ritirate da Gilardino dopo che, lo scorso novembre, l'assenza dei consiglieri leghisti aveva fatto saltare la riunione del Consiglio provinciale.

«Il centrodestra è granitico e compatto attorno a Gilardino - dice il segretario provinciale di Fratelli d'Italia e parlamentare Emanuele Pozzolo, presente all'incontro con Alberto Cortopassi -: un'ottima notizia per il territorio che continuerà a beneficiare del lavoro di persone competenti e motivate; una brutta notizia per il Pd che in queste settimane ha continuato a parlare di divisioni interne che, in realtà, fanno semplicemente parte della normale dialettica tra partiti che hanno ciascuno una propria anima».

Pochissimi i ritocchi nelle deleghe: confermate quelle di Massimo Basso (Bilancio, caccia e pesca), Massimo Camandona (Lavori pubblici, viabilità e personale), Gianmario Morello (Ambiente e Comitati per l'ordine pubblico), Pier Mauro Andorno (Edilizia scolastica e Protezione civile). Maria Cristina Patrosso, di Forza Italia, ottiene Turismo e Fondi europei mentre a Gianna Poletti vanno Politiche sociali e Istruzione, in precedenza assegnata a Margherita Candeli. La consigliera del capoluogo, oggi passata a Fratelli d'Italia, si occuperà invece di Cultura ed Ecomuseo delle Terre d'Acqua. A Montella vanno Sport e Trasporti.

«Più che soddisfatto» si dichiara il coordinatore di Forza Italia, Antonio Prencipe: «Sono deleghe di tutto rispetto. Entro certi limiti, in dibattito è sacrosanto: ognuno ha le proprie ambizioni ma la volontà di costruire c'è sempre stata».

Soddisfatto anche Montani, presente con il "delfino designato" Daniele Baglione: «La politica è fatta di confronto - dice -. Non è successo nulla di scandaloso, la fiducia a Gilardino non è mai stata in discussione». E, del resto, come lo stesso commissario ammette, con l'attuale legge elettorale la stabilità dell'ente Provincia è fuori discussione. 

Insieme a Gilardino e Montella, solo Poletti e Adorno sono presenti alla conferenza stampa: «Malanni stagionali per Candeli, impegni politici o di lavoro per gli altri - spiega il presidente che, poi, elenca le imminenti scadenze -: entro pochi giorni licenzieremo i documenti di programmazione per l'anno e, per il 24 gennaio, attendiamo il progetto della scuola innovativa che dovrà sorgere nel parcheggio della Garrone. Sempre sul fronte scuola siamo in attesa dei nuovi criteri sul dimensionamento sui quali si dovrà poi ragionare con il territorio mentre, in Valsesia, la nostra consigliera delegata è già al lavoro nei tavoli tematici delle aree interne». Infine, come anticipato giovedì dal presidente della Regione, Alberto Cirio, Regione e Provincia presenteranno a fine mese il progetto per la nuova Vercelli - Novara

fr

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore