/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 13 gennaio 2023, 18:10

Paci: «Certo, il primo tempo con il Trento è da dimenticare»

Domani contro il Renate non ci saranno Louati e Macchioni, ma rientrerà Rizzo.

Paci

Paci

È un momentaccio per la Pro Vercelli, ma non per Massimo Paci.

«Dopo sei risultati utili consecutivi c'è stata la sconfitta con il Padova, dove comunque c'è stata una nostra buona prestazione, poi è arrivata la gara con il Trento, con un primo tempo (molto) negativo, ma nella ripresa la risposta della squadra c'è stata... non meritiamo certe sentenze solo per un brutto primo tempo.
«Un primo tempo, quello con il Trento, – dice ancora – che ha fatto male anche a noi».

Che spiegazione dà? C'è un perché?

«Qualcosa in fase di possesso facevamo, meno in fase di non possesso. Poi è arrivato il rigore, il pubblico ha rumoreggiato e noi ci siamo innervositi. Per disputare poi una buona ripresa, e se invece di colpire la traversa avessimo segnato le cose sarebbero andate diversamente».

Due sconfitte consecutive, è il momento più delicato da quando è a Vercelli. Come si sente?

«Faccio il mio lavoro, cercando di trasmettere il massimo ai ragazzi affinché diamo il massimo in ogni partita».

Domani, sul campo del Renate?

«Partita difficile in un campo difficile. Noi siamo quasi al completo, rientra Rizzo, fuori ci saranno solo Louati e Macchioni. È l'occasione per rimettere a posto le cose, l'importante è fare punti, uno o tre non importa, l'importante è giocare con ferocia e cattiveria, che spesso mancano perché siamo una squadra giovane».

Siamo a meno uno dai play off ma siamo anche vicini alla zona play out: troppo lontano, insomma, dal quinto posto.

«Il quinto posto non era un obiettivo dichiarato. Noi dobbiamo riprendere dei punti persi e avere come obiettivo i play off, lottando partita dopo partita».

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore