/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 01 gennaio 2023, 18:31

“Shauhk”, secondo libro del vercellese Giancarlo Secci

«Inventare e scrivere storie è un’esperienza esaltante».

“Shauhk”, secondo libro del vercellese Giancarlo Secci

Si intitola “Shauhk”, lo ha scritto il vercellese (classe 1960) Giancarlo Secci ed «è un romanzo di avventura, anche se per ambientazione e tecnologia potrebbe talora sconfinare nel fantasy o nella fantascienza» dice l'autore.

Alcuni cenni sul libro.
In un mondo di fantasia vivono due etnie da sempre in conflitto che faticosamente hanno stipulato una sorta di pace apparente ma sempre carica di reciproca diffidenza. In questa situazione di stallo politico-economico giunge inaspettatamente un personaggio estraneo alle logiche culturali dei due popoli ma che entrambi cercano di manipolare per rompere l’equilibrio a proprio favore. A questo personaggio verrà attribuito un nuovo nome: Ludo e gli sarà affidata una missione segreta molto pericolosa. Tra mille vicissitudini, a lui si uniranno diversi personaggi che lo accompagneranno in un lungo viaggio attraverso terreni ostili, trappole e false verità.

Gli eventi trattati in “Shauhk” partono dal termine di questo lungo pellegrinaggio nel Deserto Dorato e vedono il nostro eroe decidere di separarsi dai compagni di avventura per spingersi oltre la Regione dei Cinque Laghi. Si addentra impavido e curioso in un territorio misterioso, temuto da entrambe le popolazioni e descritto per sommi capi in orribili leggende tramandate da generazioni: questo luogo porta il nome di “Terre dei Kundha Giganti”. Attirato da una forza sconosciuta e nonostante la forte disapprovazione di nuovi amici, decide di andare a scoprire cosa nascondono le narrazioni che terrorizzano da sempre la gente del deserto. Si troverà ad affrontare i temibili Kundha scoprendo una inaspettata verità.”

«Pur trattandosi di un seguito del primo romanzo intitolato “Ludo” - dice Giancarlo Secci - la trama del racconto ha un suo svolgimento autonomo limitandosi ad alcuni brevi richiami alle vicende precedenti che servono unicamente a meglio comprendere dinamiche e caratteristiche dei personaggi. Il linguaggio usato è per scelta semplice, senza eccedere nella volgarità, quindi adatto a lettori di ogni genere o età.»

«Inventare e scrivere storie – dice ancora - è un’esperienza esaltante ma anche impegnativa, soprattutto per uno come me che non ha alle spalle studi prettamente letterari che potrebbero essere di grande aiuto. Avere in famiglia moglie e figli con alle spalle lauree in materie umanistiche e ingegneristiche mi ha però permesso di avere una fattiva collaborazione per la quale non manco mai di ringraziarli.»

Giancarlo Secci è nato a Vercelli nel 1960. E' profondamente e orgogliosamente legato alle origini sarde della propria famiglia. Sposato e padre di due figli, appassionato di musica, fantascienza, fumetti, cinema e sport, ex dipendente di un istituto di credito ora in pensione, scrive da sempre ma arriva alla pubblicazione del primo romanzo quasi per gioco solo nel 2017 (Ludo). Spinto dagli apprezzamenti ricevuti da una piccola schiera di affezionati lettori, conquistati con una promozione gestita personalmente sui “Social” ed un efficace passaparola, si è dedicato in seguito alla realizzazione di questo secondo romanzo dal titolo “Shauhk” che ha visto la pubblicazione del dicembre del 2022.

Il romanzo è disponibile per l’acquisto nelle principali piattaforme di vendita Online, oppure rivolgendosi direttamente all’autore via mail (giancarlo.secci08@gmail.com), o con messaggio sul gruppo Facebook (https://www.facebook.com/groups/3685530341674670) oppure su messenger sul profilo personale (https://www.facebook.com/giancarlo.secci.58).

redaz. cult.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore